Sport per disabili intellettivi: la società piombinese entra nel programma

L’Asd Etruria Rugby Piombino, in collaborazione con l’associazione La Provvidenza onlus, è stata accreditata a operare per la realizzazione del programma Special olympics Italia, ovvero la più grande organizzazione sportiva al mondo per le persone con disabilità intellettiva fondata nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver.

La missione di Special olympics è quella di dare l’opportunità di allenarsi e di gareggiare in una varietà di sport olimpici a bambini e adulti con disabilità intellettiva durante tutto il corso dell’anno.

Ciò consente loro di sviluppare e accrescere il proprio benessere fisico, dimostrare coraggio, sperimentare la gioia di partecipare in un clima di scambio continuo.

Si mettono in campo le abilità, si stringono amicizie con altri atleti, si vivono esperienze uniche assieme ai tecnici, ai volontari, ai propri familiari e a tutta la comunità.

Per festeggiare questo evento e per presentarlo alla cittadinanza, l’Etruria Rugby ha organizzato un incontro questa mattina (con inizio alle 10,30) nella sede societaria, al campo sportivo Venturelli.

In tale occasione saranno presenti i membri regionali di Special olympics, gli atleti partecipanti che si impegneranno in una partita dimostrativa, l’avvocato Nino Saccà, vicepresidente della Federazione italiana rugby e membro del Regulations committee di World rugby, Riccardo Bonaccorsi, presidente del Comitato regionale toscano di rugby, atleti che negli anni hanno vestito la maglia della Nazionale di rugby.

Al termine della presentazione di stamani sarà offerto un buffet per tutti gli intervenuti.

«Sostenere

questo progetto – scrive in una nota l’Etruria Rugby – significa credere, insieme a noi, nella capacità dello sport di cambiare il nostro modo di vedere le cose, di migliorare la società che ci circonda, di rendere tutti coloro che partecipano delle persone migliori».

Fonte: gelocal.it

(s.c./c.v.)