Archiviata l’esperienza ai Giochi di Rio, riprende l’attività internazionale degli azzurri paralimpici del tennistavolo, con Giada Rossi e Amine Kalem, vincitori in Brasile delle medaglie di bronzo nei singolari di classe 1-2 e 9, che insieme al direttore tecnico Alessandro Arcigli saranno in gara sino a domenica a Buenos Aires, nella XIV Copa Tango.

TENNIS TAVOLO«Entrambi – spiega il dt Arcigli – saranno in gara nel singolare, mentre a squadre sarà impegnato solo Amine, dal momento che Giada non avrebbe la possibilità di affrontare atlete della sua stessa classe e sarebbe costretta a incontrare pongiste con una disabilità minore.

La manifestazione è la prima valida per la qualificazione ai Campionati Mondiali del 2018 e Giada e Amine faranno il possibile per confermare le fantastiche prestazioni offerte a Rio». La Rossi, che è quarta nel ranking mondiale di classe 2, a Buenos Aires troverà, tra le altre, l’argentina Maria Costanza Garrone. Kalem, che è risalito in settima posizione nella classifica Ipttc della classe 9, avrà come avversari il brasiliano Lucas Dos Santos Carvalho, i cileni Manuel Rigoberto Roa Villalobos, Valentin Rene Latelier Mendoza, e Sebastian Jesus Diaz Torres e i colombiani Diego Armando Jimenez Velandia e Gustavo Alejandro Calvache Diaz.

Il portacolori del Tennistavolo Romagnano è in gran forma, come ha dimostrato il torneo Top 13/120 di Terni, nel quale ha superato il girone di qualificazione e nel tabellone a eliminazione diretta ha battuto Alessandro Ruscelli, prima di cedere negli ottavi per 3-1 ad Antonino Amato, campione europeo a squadre juniores e n. 15 del ranking italiano.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it
(e.v.)