Si parte. Il campionato di serie A di basket in carrozzina finalmente vedrà salire la prima palla a due della stagione dopo un’estate di cambiamenti per tutto il movimento, soprattutto per il Santa Lucia Roma che, da squadra più titolata d’Italia, a maggio, sembrava dover scomparire. Poi, dopo diverse mobilitazioni e un passaggio societario positivo, la realtà paralimpica legata fino al campionato scorso all’Ospedale Santa Lucia è invece riuscita a costruire la squadra e a guadagnarsi la partecipazione alla stagione 2016/2017.

Un’estate che ha fatto registrare anche la non iscrizione alla massima serie della compagine che ha vinto la serie B, la Bic Genova del patron Marco Barbagelata, così come la mancata iscrizione alla serie cadetta della SS Lazio, finalista contro Genova dopo un’entusiasmante serie playoff, e per quest’anno presente comunque sui campi italiani con la squadra giovanile. A giocarsi lo scudetto, quest’anno cucito sul petto degli atleti in maglia biancoblu della Unipol Sai Briantea84, saranno quindi in nove. Questo significa che per ogni turno, una squadra riposerà. Saranno invece due le compagini che retrocederanno in serie B.

BRIANTEA84 CAMPIONEQUI UNIPOL SAI BRIANTEA84 – Un’estate da campioni d’Italia in carica quella della Briantea84 che dalla “questione Santa Lucia” ha guadagnato quattro giocatori, tutti di alto livello, tre dei quali italiani: Giulio Maria Papi, giovane classe 1994, già nel giro della nazionale seniores; il 36enne Amhed Raourahi, anche lui con passaporto italiano ma di origine marocchina, fuoriclasse 1.5; Laura Morato, classe 1995, originaria di Padova ma in forza al Santa Lucia negli ultimi anni; e Adolfo Berdun, italo-argentino 35enne dalla tripla facile che gioca, però, come comunitario. Sono invece partiti i due inglesi Abdi Jama e Gaz Choudhry, il primo con destinazione Spagna, Amfv Vigo, il secondo in forza per la prossima stagione alla squadra tedesca del Hamburgs Rollstuhl-Basketballer. Obiettivo dei canturini: ripetersi e puntare all’Europa.

QUI SANTA LUCIA ROMA – La paura di non riuscire ad iscriversi è stata tanta ma alla fine la serie A, a Roma, continuerà ad esistere. Giulio Alì Sanna, uno dei veterani del club, è diventato presidente giocatore, e sono rimasti, del roster passato, anche il capitano Matteo Cavagnini, Giulia Saba, Christian Fares e Marco Stupenengo, quest’ultimo vicino a Cantù nei mesi estivi ma poi rimasto a Roma. La novità sta anche in panchina: non più lo storico allenatore, Carlo Di Giusto, bensì un altro coach romano, Fabio Castellucci, già tecnico della nazionale femminile e finalista con la SS Lazio l’anno scorso in serie B. Il resto del roster è composto da nuovi arrivi, giovani e meno giovani, da Domenico Beltrame (classe 1990) a Davide Obino (1996) fino ad arrivare a Mauro Pennino, punto 1, classe 1969. A tutto questo si aggiunge una raccolta fondi ancora aperta per affrontare la stagione sul sito della “Rete del Dono”.PORTO TORRES BASKET

QUI GSD PORTO TORRES – Dopo l’ottimo campionato dell’anno scorso, la squadra sarda si appresta ad essere la favorita numero uno per la battaglia-scudetto contro la Briantea84, nonché per andare a cercare gloria anche in Europa. Dopo la conferma dello zoccolo duro della passata stagione guidato l’anno scorso da Sara Cappellini, quest’anno la squadra del nord Sardegna sarà invece allenata da Carlo Di Giusto che con sé, dalla Capitale, ha portato gli ex “santalucini” Beatrice Ion e Dario Franceschini. A loro, vanno aggiunti, come novità, il ritorno del britannico Simon Munn – 48 anni e sette Paralimpiadi alle spalle, reduce dal bronzo di Rio e da un anno a Giulianova – e l’arrivo di altri due inglesi: Phil Pratt ed Amy Conroy. Per il resto, l’oro paralimpico Matt Scott, giocatore dalla classe indiscussa e dalla doppia cifra nelle dita, è rimasto in Sardegna e la squadra è pronta per dire la sua.

QUI DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA – La terza squadra che punta in alto è la società abruzzese che sulla panchina ha confermato Malik Abes, l’anno scorso subentrato a Claudio De Luca a stagione in corso. Il presidente Giuseppe Marchionni ha messo a disposizione dell’allenatore francese un roster importante: confermati Domenico Miceli, Galliano Marchionni, Simone De Maggi, Simon Brown, Andrzej Macek, Marcin Barcerowski, Francesco Minella. A questi, bisogna aggiungere il neo-arrivato Jorge Sanchez, uno dei migliori realizzatori dello scorso campionato con la canotta della Dinamo Lab Sassari; il polacco Krzysztof Bandura, ala-pivot vincitore dell’ultima Brinkmann Cup con gli spagnoli del Getafe, dopo una finale proprio contro Giulianova; l’esperto Cosimo Caiazzo, ex capitano del Santo Stefano e nazionale italiano; e il giovane francese Flavien Pinault, nazionale transalpino ex Meylan. Infine, a Giulianova – e sempre dalla Francia – è arrivata anche una donna: Sandrella Awad che ha disputato le Paralimpiadi di Rio con la nazionale femminile d’Oltralpe. Gemi Ozcan, invece, è in attesa della cittadinanza italiana per poter giocare nella massima serie. Fino a quel momento, il roster ufficiale pubblicato sul sito della FIPIC lo indica come meccanico.

QUI PADOVA MILLENNIUM BASKET – Obiettivo salvezza. La Millennium Padova – che anche per la stagione 2016/2017 sarà allenata da Silvana Vettorello – sarà una squadra molto rosa. A Melissa Rado e Vettorello, unica allenatrice donna del campionato di serie A italiano, si aggiunge Franca Borin, l’anno scorso a Brescia e poi a Lecce, in serie B. E al suo ritorno se ne aggiunge un altro, molto gradito: quello di Fabio Bernardis, veterano classe 1975, ex nazionale maschile seniores, pluricampione europeo che nell’ultima stagione ha giocato a Bergamo e prima ancora a Gradisca. Non faranno più parte della squadra, rispetto alla passata stagione, il giovane Nicola Favretto e il normodotato Andrea Saracino, entrambi fermi per scelte personali. Fanno invece sempre parte del roster Jason Richard Nortje, sudafricano, e il britannico Alexander Richard Sargent.

QUI S. STEFANO BANCA MARCHE – La squadra del Santo Stefano Banca Marche sarà allenata ancora da Roberto Ceriscioli e potrà contare quest’anno su un rinforzo di lusso, il fuoriclasse francese, fino all’anno scorso al Santa Lucia, Sofyanne Mehiaoui: tripla, gioco e personalità. Ma il play-maker non è l’unico nuovo arrivo in casa Santo Stefano. Via Cosimo Caiazzo e Andrea La Terra, dentro Dimitri Tanghe (dalla Dinamo Lab Sassari) che a Santo Stefano aveva già giocato negli anni scorsi, e due donne, due inglesi: Jude Hamer, un punto 4 della nazionale britannica che ha partecipato alle Paralimpiadi e Louise Sugden, una giocatrice di punteggio 2.0 proveniente di Londons Titans. Obiettivo: crescere.

QUI SPECIAL BERGAMO SPORT MONTELLO – Un inizio di stagione con qualche problema per la Sbs Montello, squadra di Bergamo che è riuscita negli ultimi anni ad arrivare sempre alla salvezza in serie A e che punta anche quest’anno a restare nella massima serie. Perso Fabio Bernardis – andato a giocare a Padova – la compagine che vede in Damiano Airoldi, ex Santa Lucia ed ex nazionale, il suo simbolo territoriale, ha cercato un giocatore di esperienza che potesse sostituire proprio Bernardis e un paio di rinforzi per arricchire la rosa. Ma il mercato non è andato come speravano nella città orobica. Ora è necessario superare una fase di problemi fisici, sia per Airoldi che per Davide Carrara, il primo con qualche acciacco alla schiena, il secondo all’anca, per poi andare a caccia della salvezza con il roster storico al quale si è aggiunto l’ottimo giovane Manuel Binetti, 22 anni, un 4.5 che arriva da Brescia. Una novità sta anche in panchina. Non più Ilario Narra ma Ennio Pizzi, arrivato a metà dell’anno scorso e confermato anche per la stagione che sta per iniziare. Un volto che arriva dal basket in piedi, armato di voglia di far bene.

DINAMO LAB BANCO DI SARDEGNA – La squadra allenata da coach Salvatore Cherchi ha salutato nell’estate appena trascorsa lo statunitense Jorge Sanchez, passato a Giulianova, Dimitri Tanghe, tornato a Santo Stefano, e Billy Bridge, rientrato in Inghilterra. In compenso, nel nord Sardegna sono arrivati gli svizzeri Maurice Amacher, nuovo play biancoblu, e l’ala Janic Binda. A Sassari è tornato dopo qualche anno, una vecchia conoscenza, l’italoargentino Max Ruggeri, la scorsa stagione a Porto Torres, mentre la novità assoluta è il passaggio di Alessandro Manca, già nelle fila della Dinamo Banco di Sardegna, sponda pallacanestro in piedi, nell’anno della promozione nella massima serie. Il giocatore classe 1980, quindi, passa così dal basket in piedi a quello in carrozzina. Confermata per intero la pattuglia italiana capitanata da Claudio Spanu, con i veterani Giampi Simula, Tore Arghittu, Adriano Tiberi e i giovani Alessio Torquati e Dario Langiu. Obiettivo: salvezza il prima possibile.

CIMBERIO HS VARESE – Sarà una Hs Varese a trazione inglese quella che parteciperà al campionato di serie A 2016/2017. Il mercato, infatti, ha portato a Malnate due britannici di alto spessore: Greg Warburton, play-maker da doppia cifra, e Jack Gibbs, anche lui inglese, di ruolo guardia. Non solo. Il gruppo di stranieri che l’anno scorso hanno vestito la casacca biancorossa non c’è più e al loro posto sono giunti a Varese anche altri due giocatori, entrambi ex Cantù: Alessandro Nava e Elahji Diouf, quest’ultimo in biancoblu fino a due anni fa e l’anno scorso in Francia. Infine, come già annunciato alla fine della stagione scorsa, è cambiata la guida della società di Carlo Marinello. Non più Daniele Riva, bensì Emanuele Pruneri. Infine, cambia anche il capitano. Dal più veterano di tutti, Mauro “Momo” Fiorentini, a Francesco Roncari, già a Varese da diverse stagioni e giovane promettente, classe 1993. Obiettivo: entrare nelle prime quattro, facendo da outsider insieme alle tre favorite Cantù, Porto Torres e Giulianova.

1^ giornata – 22 ottobre 2016
GSD Porto Torres- Special Bergamo Sport Montello – ore 19 – Palasport Alberto Mura – Porto Torres (SS)
Arbitri: MIletti-Solinas
Padova Millennium Basket – DECO Group Amicacci Giulianova – ore 19 – Palazzetto Don Bosco – Camposampiero (PD)
Arbitri: Penzo-Saule
Unipol Sai Briantea84 Cantù – Dinamo Lab Banco di Sardegna – ore 20.30 – Palasport – Seveso (MB)
Arbitri: Caputo-Pisanu
Cimberio Hs Varese – SSD Santa Lucia Roma – ore 17 – PalaCUS – Varese
Arbitri: Rambelli-Pizzuto
Riposa: S.Stefano Sport Banca Marche.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it
(e.v.)