La decima edizione della Rassegna nazionale “Matti per il calcio” Uisp si terrà dal 22 al 24 settembre a Montecatini terme (Si). Scenderanno in campo 16 squadre di calcio a 7 formate da persone con disagio mentale, operatori e medici dei Centri e dei Dipartimenti di salute mentale di tutta Italia. Fischio d’inizio alle 15.30 di giovedì 22 settembre allo stadio Daniele Mariotti di Montecatini terme.

MATTI PER IL CALCIO“Siamo alla decima edizione di una manifestazione che è la vetrina nazionale da cui far conoscere il lavoro svolto quotidianamente sul territorio con i Centri e i Dipartimenti di salute mentale, le società sportive e i Comitati Uisp, utilizzando lo sport, per abbattere barriere e pregiudizi – dice Alessandro Baldi, responsabile nazionale Uisp calcio – Ci trasferiamo nella cittadina senese grazie alla grande disponibilità del Comune sia per l’impiantistica sia per la parte organizzativa. L’obiettivo della rassegna è, come sempre, la soddisfazione e il coinvolgimento di tutti i partecipanti: in seguito ad una riflessione allargata abbiamo deciso di cambiare la formula, perché la manifestazione sia sempre più un momento di scambio e amicizia, invece che semplice impegno sportivo”.

PER LA RELAZIONE Un calcio diverso, che agisce come strumento di relazione, per superare l’isolamento, per socializzare e riconquistare un equilibrio con il proprio corpo. Questo calcio è partecipazione e relazione: la manifestazione di Montalto di Castro è l’occasione per incontrarne i protagonisti e ciò che hanno da raccontare.

NUOVA FORMULA “Tutte le squadre giocheranno più partite, che saranno più brevi e aumenteranno la partecipazione dei nostri calciatori. Confermata la festa conclusiva per il venerdì sera, mentre sabato mattina al posto della finale si terrà un mini torneo che coinvolgerà otto delle sedici squadre. In pratica, le squadre finaliste arriveranno a giocare il doppio delle partite rispetto alla vecchia formula. Il nostro obiettivo è giocare e divertirsi tutti insieme e questo ci è sembrato un buon passo nella direzione giusta. Matti per il calcio è un appuntamento sportivo, ma la competizione non è al centro dei nostri pensieri: vogliamo che i partecipanti si sentano coinvolti, partecipi, a loro agio, e si divertano. Stare insieme, lontano da casa, condividere la giornata 24 ore al giorno, è già un grande risultato per questi ragazzi che vengono da vite complicate e storie di disagio”.

DA TUTTA ITALIA “Come ogni anno le squadre vengono da regioni diverse – conclude Baldi – in alcuni casi regioni che hanno più squadre prevedono una rotazione per far si che, di anno in anno, tutte possano partecipare alla rassegna nazionale. Anche quest’anno abbiamo in programma un confronto aperto a operatori, medici e persone interessate al nostro percorso, per fare il punto della situazione, rispetto al lavoro e alle esperienze fatte”. La rassegna ha il patrocinio del comune di Montecatini Terme, ed è organizzata in collaborazione con Banca Prossima e Marsh.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it
(e.v.)