Proseguono a Gavirate i preparativi per le importanti regate internazionali para-rowing da giovedì 21 a domenica 24 aprile con il contributo di Regione Lombardia ed il sostegno di Provincia di Varese, Camera di Commercio di Varese e Comune di Gavirate.

PARAROWING APRILEEntusiasmo alle stelle e notevole disponibilità degli oltre cento volontari che stanno operando per perfezionare il campo di regata. In fase di realizzazione, inoltre, i nuovi barchini per la partenza ed a breve verranno annunciati anche i nuovi main sponsor. Poco più di tre settimane al via delle sfide ed è già possibile riscontrare una più che soddisfacente adesione al ricco programma di gare: da un lato, infatti, c’è chi sogna la Paralimpiade e dall’altro c’è chi, con il pass già staccato al Mondiale di Aiguebelette 2015, desidera testare la condizione del proprio equipaggio all’interno di un campo di regata già noto in tutto il mondo per aver organizzato ben 9 appuntamenti internazionali. Ufficializzato il programma del FISA Camp, con la partecipazione di 15 nazioni e la collaborazione dell’hub australiano che metterà a disposizione le proprie strutture: Giamaica, Sri Lanka, Svizzera, Trinidad Tobago, Bulgaria, Kenya, Emirati Arabi Uniti e Zimbabwe con il sostegno di FISA e Agitos Foundation Lituania, Stati Uniti, Cina, Giappone, Austria, Corea del Sud e Messico a spese proprie. Per tutti, uscite in barca e riunioni con proiezioni di video per la tecnica di voga.

VERSO RIO Ad oggi, invece, sono 27 i paesi iscritti all’ultima prova di qualificazione per le Paralimpiadi, a partire da giovedì 21 e sino a sabato 23, e 30, compresi molti degli equipaggi già qualificati per  Rio de Janeiro, quelli che si confonteranno nella doppia sessione di batterie (venerdì 23 e sabato 24) e finali (sabato 23 e domenica 24).  Argentina, Australia, Austria, Bielorussia, Bulgaria, Brasile, Cina, Corea, Emirati Arabi Uniti, Germania, Irlanda, Israele, Giamaica, Giappone, Kenya, Italia, Lettonia, Lituania, Messico, Olanda, Polonia, Russia, Sri Lanka, Svizzera, Stati Uniti, Ungheria e Zimbabwe alla ricerca del pass paralimpico, per un totale di 95 atleti che andranno a comporre 44 imbarcazioni. Francia, Norvegia, Sudafrica e Ucraina saranno protagoniste, invece, nell’ambito del test internazionale. Alla luce di questi numeri, la Canottieri Gavirate sta dedicando molta attenzione anche agli spazi riservati ai carrelli delle imbarcazioni.

Le carte paralimpiche verranno assegnate in quattro specialità: singolo maschile e femminile AS (voga con braccia e spalle), doppio TA (tronco e braccia) e 4 con LTA (gambe, tronco e braccia) misti.

Le gare non inserite nel programma a cinque cerchi, ma presenti a Gavirate, sono il singolo maschile e femminile TA, il doppio misto LTA e il 4 con LTA, in questo caso per atleti con disabilità intellettiva. Per tutti quanti, sfide sulla distanza di mille metri. Il campo di regata di Gavirate sarà ufficialmente a disposizione dei partecipanti a partire da martedì 19 aprile in mattinata dalle 8:30 alle 12:30 e nel pomeriggio dalle 15 alle 18:30. La classificazione degli atleti con disabilità fisica sarà, per la qualifica paralimpica, lunedì 18 aprile e, per la regata internazionale, mercoledì 20 aprile. Per i visivi, invece, martedì 19 aprile. Oltre alle sfide nel settore Para-Rowing, con attenzione anche agli atleti con disabilità intellettiva,  la Canottieri Gavirate organizza una regata internazionale Master (assieme al Trofeo Spozio) e una promozionale dedicata ad Allievi e Cadetti.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it
(e.v.)