​ Dopo i due raduni tecnici preparatori della nazionale di paracanoa, prima a Castel Gandolfo poi a Torino e Candia, all’Idroscalo di Milano, dal 19 al 23 agosto, avranno luogo i Mondiali di Canoa e Paracanoa che valgono non solo i titoli iridati, ma la qualificazione ai Giochi Estivi di Rio de Janeiro 2016. Su uno specchio d’acqua di 850.000mq, da mercoledì a domenica si susseguiranno batterie, semifinali e finali delle diverse categorie. Per i Mondiali di canoa e paracanoa, anche il prestigioso riconoscimento di “main sport event” di Expo 2015. In totale, per le gare dei normodotati e dei disabili, si contano in start list 105 Nazioni, e circa 2000 sono gli atleti, allenatori e dirigenti presenti. Sono stati convocati, dal CT azzurro Stefano Porcu, 8 atleti paralimpici, a caccia della prima qualificazione paralimpica della storia della disciplina, che farà il suo debutto nel programma dei Giochi Paralimpici di Rio 2016, insieme al paratriathlon. Nel kayak e V1 maschile, in acqua Pier Alberto Buccoliero (Canottieri Comunali FIrenze), nel kayak maschile Federico Mancarella (Canoa Club Bologna), Salvatore Ravalli (Pol. Canottieri Catania), Marius Bogdan Ciustea e Simone Giannini (Aisa SPort). Nel kayak femminile, figura Veronica Yoko Plebani (KCC Palazzolo sull’Oglio), nel V1 maschile Andrea Pistritto (Cus Torino) e Ngamada Ngol Ndara (Canoa Club Mestre).

Fonte: comitatoparalimpico.it

(m.p.)