Un progetto di sport e integrazione, in stretta collaborazione tra la Scuola Calcio Diecipiù e il centro di riabilitazione Villa dei Fiori di Nocera Inferiore. Dal 1° settembre prossimo, partiranno in fatti corsi di calcio per bambini e ragazzi diversamente abili.ASI

E’ un progetto nato con l’obiettivo di accogliere il desiderio di ragazzi con disabilità intellettiva che desiderano giocare a calcio. Una proposta educativa che valorizzi la globalità della persona; il bambino al centro, visto nella sua interezza di crescita fisica, motoria, emotiva, intellettiva sociale.

Il progetto si fonda su un percorso educativo, motorio e relazionale incentrato sul fare gruppo, senza però prescindere delle singole individualità e problematiche, il tutto “utilizzando” il gioco del calcio. Obiettivo prioritario è il divertimento, l’opportunità di vivere un’esperienza ludica, che accresce la motivazione ad apprendere, a sviluppare socievolezza, autocontrollo, autonomie e senso di appartenenza al gruppo. Una esperienza dove l’agonismo è inteso nel suo significato di rispetto e ricerca continua di miglioramento. Gli obiettivi sono diversificati per età, caratteristiche di personalità, abilità motorie, grado di ritardo mentale.

La Scuola Calcio Diecipiù ha fino a oggi tesserato 12 ospiti della struttura sanitaria Villa dei Fiori ed è affiliata all’ASI, un ente di promozione sportiva che si occupa di

Attualmente siamo affiliati ASI – Associazione Sportive Sociali Italiane – ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni che diffonde i valori di associazionismo, cultura e integrazione attraverso lo sport.

Fonte: zero-zero.it
(s.r./e.v.)