Special Olympics: record di sardi convocati ai giochi mondiali di Los Angeles. Sono in tutto sei gli atleti isolani che dal 25 luglio al 2 agosto saranno in California per il special olimpycpiù grande evento sportivo del 2015 dedicato alle persone con disabilità intellettiva. Alla cerimonia di inaugurazione sono attesi anche Barack e Michelle Obama. I ragazzi in gara sono Carlotta Sanna, ventenne cagliaritana, per la la categoria ginnastica artistica, Emanuela Usai, 25 anni di Lanusei per la ginnastica ritmica, Claudia Boi ventenne di Muravera per il nuoto, i gemelli trentacinquenni Andrea e Fabio Fa di Cagliari con il calcio a 7 unificato (disciplina attraverso la quale atleti con e senza disabilità intellettiva giocano insieme) supportati dal partner Marco Dessì di Oristano. I ragazzi, convocati per il World Summer Games Special Olympics saranno accompagnati dal tecnico nazionale per il calcio a 7 unificato Andrea Siddi, da Roberto Lindiri che fa parte dello staff che si occupa della comunicazione e dalla Vice Capo Delegazione Stefania Rosas. “Per noi è un traguardo molto importante”, spiega Rosas, “perché lo staff nazionale ha riconosciuto il lavoro svolto in questi anni, che non avviene attraverso il raggiungimento del traguardo agonistico, ma di un traguardo di autonomia e continuità”.Perciò ogni atleta deve aver partecipato ai giochi regionali e a quelli nazionali e viene selezionato attraverso diversi criteri, ma soprattutto in base al livello di raggiungimento dell’autonomia personale. Venerdì scorso l’incontro al Salone d’Onore del CONI, a Roma, con il Presidente Giovanni Malagò per la presentazione della delegazione Italiana Special Olympics. Quindi destinazione Los Angeles con a disposizione quattro giorni per affrontare alcune partite di inquadramento per definire il livello di ogni squadra. Dopo questi gironi di livellamento, inizieranno le vere e proprie sfide per aggiudicarsi il primo posto e il titolo. Un’opportunità per vivere attraverso lo sport la gioia dell’attesa, le speranze e le aspettative per un evento che unirà il mondo con 170 Nazioni partecipanti, 7 mila Atleti (101 italiani con e senza disabilità intellettiva), 3 mila Tecnici, 30 mila volontari e oltre 500 mila spettatori, e celebrare le capacità e il talento delle persone con disabilità intellettiva.

Fonte: notizie.tiscali

(s.r./c.a.)