Si immergeranno infatti nelle acque prossime alla celebre Grotta di Portovenere (la Spezia), i trenta subacquei con disabilità motoria o visiva che parteciperanno il 24 subluglio alla nona edizione dell’ormai tradizionale iniziativa denominata “Insieme in immersione a Portovenere”, evento che è il frutto di una lunga e proficua collaborazione tra la Marina Militare e HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili

In uno degli scenari marini tra i più belli e incantevoli del nostro Paese – e non solo -, vale a dire le acque antistanti il borgo storico di Portovenere (la Spezia), inserito fra i Patrimoni dell’Umanità dall’Unesco, è in programma per venerdi 24 luglio una nuova edizione (la nona) dell’iniziativa denominata Insieme in immersione a Portovenere, che vedrà una trentina di subacquei con disabilità motoria o visiva immergersi in prossimità della celebre Grotta Byron, accompagnati come sempre dai palombari e dagli incursori del COMSUBIN (Raggruppamento Subacquei Teseo Tesei della Marina Militare Italiana), per un totale di oltre centoventi persone in immersione. L’ormai tradizionale iniziativa – voluta congiuntamente da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili e dalla Direzione della Marina Militare, rientrando anche nei programmi addestrativi di quest’ultima – avrà inizio nella sede storica del COMSUBIN, in località Le Grazie “Città dei Palombari”, vicino a Portovenere.

«Sarà un’altra giornata speciale di subacquea, amicizia e divertimento – sottolineano i responsabili di HSA Italia – che regalerà ai partecipanti emozioni profonde e ricordi indelebili, lanciando al contempo a tutti segnali forti e importanti di inclusione e solidarietà, oltreché di esperienze trasmesse nel segno del progresso di una società civile avanzata».A Portovenere saranno presenti varie Associazioni subacquee, provenienti da molte località d’Italia, che costituiranno un qualificato e rappresentativo spaccato del vasto movimento dell’HSA, che quasi trentacinque anni fa ha incominciato a creare le condizioni per lo sviluppo sicuro e di qualità delle attività subacquee per le persone con disabilità, in Italia e in diversi altri Paesi del mondo.

Interverranno inoltre anche numerose rappresentanze di enti e associazioni pubbliche e private, insieme al presidente di HSA Italia Aldo Torti, al comandante del COMSUBIN Francesco Chionna della Marina Militare Italiana e al sindaco di Portovenere Matteo Cozzani.

La manifestazione si concluderà con una grande festa e cerimonia in piazza a Le Grazie, con cena all’aperto e consegna di alcuni riconoscimenti e premi.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@hsaitalia.it.

Fonte: superando.it

(l.v.)