Un fine settimana all’insegna dello sport per tutti e dell’inclusione: a San Marino, dove per il terzo anno consecutivo farà tappa il Giro d’Italia di HandBike (l’edizione 2015 si arricchisce anche del 1° Pit, Paracyclin Italian Tour) grazie al Comitato Paralimpico Sammarinese.GIRO ITALIA HANDBIKE

Domenica 12 luglio è in programma la quarta delle otto prove in calendario di questa prestigiosa manifestazione, nata nel 2010 e caratterizzata da un successo via via crescente, presentata nel corso di una conferenza stampa al Grand Hotel San Marino, nella quale sono state illustrate anche le novità di quest’anno, a cominciare da un evento in programma nella serata di sabato 11 luglio nel cuore dell’antica Repubblica.

INTERVENTI “La nostra presenza istituzionale serve a testimoniare come lo Stato intenda sostenere le iniziative che nascono dalle famiglie e associazioni del territorio – ha ricordato Francesco Mussoni, Segretario di Stato alla Sanità – come in questo caso il Comitato Paralimpico Sammarinese, organizzatore di un’iniziativa che dimostra nei fatti la portata del concetto di inclusione e vivere insieme bene”. Concetti ripresi anche dal collega Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato a Turismo e Sport, nel suo intervento. “Mi sento in dovere di ringraziare chi rende possibile questi eventi nel nostro territorio, in particolare il Comitato Paralimpico Sammarinese – le parole di Teodoro Lonfernini – E’ un piacere per le Segreterie di Stato affiancare manifestazioni come queste che contengono competizione sì, ma anche sensibilità e tanto altro”. Luciano Scarponi, membro del Comitato Esecutivo, ha portato il saluto del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese, elogiando il lavoro del CPS: “Presidente e Segretario generale del Cons sono attualmente impegnati a Baku ai Giochi Europei, ma non mancheranno di essere presenti sul campo il 12 luglio. Anche perché si tratta di una preziosa opportunità per il nostro Paese, all’insegna dello sport per tutti e dello sport pulito”.

IL PERCORSO Le caratteristiche del tracciato di gara sono state evidenziate da Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese. “Abbiamo confermato il percorso del 2014, un circuito di 2,5 km a Fonte dell’Ovo che va dall’incrocio del centro tennis a quello per Casole, da percorrere con la formula ‘1 ora più 1 giro’ per la gara di handbike, a cui seguiranno quelle di paraciclismo – ha spiegato l’ex campionessa di tiro a volo – da definire in base al numero degli iscritti. Il ritrovo è fissato nella zona delle scuole medie a Fonte dell’Ovo, con partenza alle 9.30, e sempre in quell’area si svolgeranno le premiazioni e il pasta party finale”.
Parole di apprezzamento per il Titano e gli sforzi del comitato organizzatore locale sono venute poi da Maura Macchi, presidente del Giro d’Italia di HandBike (l’edizione 2015 ha preso il via il 6 aprile a Imola, toccando poi Pavia e Lentate sul Seveso, mentre le successive prove sono a Bardonecchia il 2 agosto, Castel di Sangro il 6 settembre, Albenga il 20 settembre e gran finale il 18 ottobre a Milano, all’interno dell’importante calendario eventi “Expo 2015 in città).
“Lo scopo – ha dichiarato Maura Macchi – è far conoscere l’handbike, aiutare la gente ad uscire e vedere queste possibilità, in modo che lo sport sia sempre più accessibile a tutti. Ed è lo spirito che ho trovato nel Comitato Paralimpico Sammarinese, che nonostante le tante difficoltà si impegna per questo obiettivo”.

TESTIMONIAL A dare il via alla corsa sarà Simone Baldini, atleta che risiede a San Marino (pratica triathlon paralimpico e handbike) e testimonial della tappa. “E’ un onore per me e una grande emozione poter collaborare con il Comitato Paralimpico Sammarinese in alcuni progetti, incontrando anche i bambini delle scuole – ha detto Baldini – Fra l’altro al Giro mi legano bellissimi ricordi, dalla mia prima presenza nel 2011 agli ottimi risultati dell’anno seguente, quando mi classificai terzo assoluto. Non potrò essere in gara il 12 luglio visto che il giorno precedente disputo una gara di nuoto marino a Cattolica in preparazione a una serie di altri appuntamenti, però con piacere darò lo start e seguirò la tappa, lasciando stavolta la fatica ad altri…”.

NOVITA’ Ad illustrare la novità dell’edizione 2015 è invece Maria Rita Morganti, segretario generale del Comitato Paralimpico Sammarinese. “Nei due anni precedenti ho partecipato come volontaria insieme a familiari e amici, ora che ho un ruolo nel direttivo ho pensato di arricchire l’iniziativa anche con un evento collaterale. Per cui nella serata di sabato 11 luglio, dalle 18.30, faremo una passeggiata simbolica in centro storico fino a Piazza della Libertà, con biciclette o a piedi, per ribadire la valenza dell’inclusione, con ospiti gli atleti di valore che disputano il Giro. Coinvolgeremo bambini e famiglie anche con un momento giocoso alla vigilia della gara vera e propria. Una volta giunti sul Pianello ci sarà un’Apericena, un modo anche per dare un caloroso benvenuto a tutti coloro che rendono speciale la giornata del 12 luglio”.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it
(e.v.)