​L’Italia, all’ultimo giorno di gare, è salita due volte sul terzo gradino del podio: prima con Federico Morlacchi (PolHa Varese), campione e primatista europeo in carica, sui 400 stile libero, poi con Giulia Ghiretti, splendido bronzo sui 50 dorso.
Il punteggio di Federico 882 punti, è superato solo dall’inglese Josef Craig con 883 e dal fuoriclasse Oliver Hynd che stravince con 946 punti.
La gara mette a confronto disabilità diverse e il punteggio è una proporzione che va da 0 a 1.000 rispetto al rispettivo record del mondo.

MEETING GLASGOWIl tempo di Federico è 4’20″62 a 6″ dal suo record Europeo di Montreal 2013.
Dopo pochi minuti è arrivata un’altra grande medaglia dalla parmense Giulia Ghiretti (Ego Nuoto Parma), che nella finale dei 50 dorso ottiene uno splendido terzo posto con il punteggio di 390. Davanti a lei la fortissima norvegese Sarah Rung e l’atleta di Singapore Pin Xiu Yip che ha vinto con 722 punti. Il tempo di Giulia è stato 52″92.
Morlacchi il giorno precedente aveva vinto la medaglia d’oro nella “sua” gara dei 100 delfino con il tempo di pochissimo sopra il muro del minuto (1’00″08).
Il medagliere degli italiani è stato pertanto di 1 oro e 2 bronzi.
Il meeting era una prova valida come qualificazione ai Mondiali che si terranno proprio a Glasgow tra 4 mesi.
Prossimo appuntamento per gli azzurri è il meeting internazionale di Berlino del 16-19 Aprile che si prevede di altissimo livello visto il numero elevato di atleti e nazioni iscritte.

Fonte: comitatoparalimpico.it
(e.v.)