Ancora un titolo internazionale per Ruud Koutiki. Lo sprinter marchigiano si mette al collo la medaglia d’oro sui 400 metri nei Campionati Europei Inas, la rassegna continentale per atleti di alto livello con disabilità intellettivo-relazionale, che si è svolta a Bergen op Zoom (Olanda).

Alla soddisfazione del trionfo si aggiunge quella per il nuovo record personale di 50”79 su una distanza che affronta solo da quest’anno, battendo di 81 centesimi lo spagnolo Rodriguez che lo aveva preceduto ai Mondiali indoor di Reims (Francia) nel mese di marzo. La gara è stata molto combattuta, perché l’avversario iberico era accreditato di un 49”09, ma l’azzurro ha controllato in batteria e semifinale dimostrando grande maturità tattica, prima di aggiudicarsi la finale con una bella rimonta.

Si arricchisce così il curriculum di Koutiki: oro sui 100 metri ai Global Games di Imperia nel 2011, poi nel 2013 argento sui 100 metri e bronzo nel salto in lungo ai Mondiali all’aperto di Praga, dopo aver vinto l’oro nei 200 agli Europei indoor di Istanbul, fino alle tre medaglie nei recenti Mondiali indoor con due ori (60-200) e un argento (400).

Il 24enne di Maltignano (AP), tesserato per l’Asa Ascoli Piceno, si allena sotto la guida del tecnico Mauro Ficerai che da quest’anno è il referente tecnico nazionale della Fisdir, la Federazione italiana sport per disabili intellettivo-relazionali, oltre che fiduciario tecnico per il Comitato regionale FIDAL Marche. Nelle manifestazioni paralimpiche gareggia per l’Anthropos Civitanova Marche del presidente Nelio Piermattei.

 

Fonte: picenotime.it