SAN MARINO – Dopo la conferenza stampa di presentazione a Milano, il sopralluogo degli organizzatori con l’approvazione del percorso proposto dal Comitato Paralimpico Sammarinese. E’ dunque partita ufficialmente l’operazione Giro d’Italia di Handbike 2014 che l’antica Repubblica ospiterà per il secondo anno consecutivo, dopo la storica prima volta datata 18 agosto 2013.

 

La prestigiosa manifestazione, giunta alla quinta edizione e caratterizzata da un successo via via crescente (ora con un tifoso speciale in più, Papa Francesco, al quale a metà gennaio è stata consegnata la maglia rosa, simbolo del circuito, nel corso di un’udienza concessa ai vertici organizzativi del Giro), farà infatti tappa sul Titano domenica 13 luglio, grazie alla collaborazione fra il Comitato Paralimpico Sammarinese e la Federazione Sammarinese Ciclismo.

 

Quella in programma nell’Antica Repubblica sarà la quinta delle otto prove in calendario nel 5° Giro d’Italia di Handbike, che ha preso il via lunedì 21 aprile a Pavia con quasi cento partecipanti e l’affermazione di Mauro Cratassa, campione paralimpico, a cui è andata la prima ambita Maglia Rosa, simbolo del primato per ognuna delle nove categorie previste (quattro delle quali femminili), mentre la Maglia Bianca destinata al miglior giovane è andata ad Alessandro d’Onofrio. Sarà Budrio la sede della seconda tappa, domenica 11 maggio, di un’edizione del Giro sempre più internazionale, perché oltre alla frazione sammarinese sarà poi Lugano (Canton Ticino – Svizzera) ad ospitare l’evento conclusivo il 28 settembre.

 

A metà aprile gli organizzatori della manifestazione, capitanati dal presidente Maura Macchi, hanno visionato il percorso del Monte Titano, approvandolo.

 

“La gara si svolgerà nella mattina di domenica 13 luglio, con partenza fissata alle ore 9, su un circuito di 2,5 km a Fonte dell’Ovo, da percorrere nove volte per una lunghezza totale di 22,5 km – spiega Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese -. Ricordo che chi fosse interessato a partecipare, per ogni informazione, può contattarci ai seguenti recapiti: telefono 337 1009051, mail info@paralympic.sm e sito web www.paralympic.sm, dove sarà presente una pagina

 

dedicata a questa manifestazione. Non ci sono costi di iscrizione per quella che è una gara, ma anche e soprattutto un momento di condivisione fra i concorrenti e quindi può essere vissuta anche come puro divertimento, con allegria e spirito di amicizia”.

 

Un evento che è sicuramente una vetrina importante per San Marino. “Come sempre rinnoviamo l’invito ai nostri volontari e a tutti coloro che vogliono vivere da vicino questa manifestazione unica nel suo genere, grazie al loro apporto la prima volta del Giro d’Italia di Handbike a San Marino è stata un successo di cui andare tutti quanti orgogliosi e che serve da stimolo per i successivi appuntamenti. Analogamente un sentito ringraziamento va ai nostri sponsor e a tutti coloro che continuano a sostenerci – conclude Daniela Del Din a nome dell’intero direttivo del CPS – consentendoci di portare avanti il nostro impegno in materia di sport e disabilità”.

 

Il Giro d’Italia di Handbike ha il sostegno del presidente del Coni, Giovanni Malagò, del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, e del presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco. Inoltre per il 2014 può contare su una madrina d’eccezione come Ellen Hidding. “Rivolgo sempre una particolare attenzione a iniziative come il Giro d’Italia di HandBike – afferma la nota conduttrice tv di origine olandese, che ha realizzato un bouquet di fiori simbolo della corsa – perché permettono di socializzare e di promuovere attività degne del consenso e supporto da parte di tutti. Sono entusiasta e pronta a questa nuova avventura!”.

 

Un grande riconoscimento ha raggiunto il Giro d’Italia di HandBike anche in questa edizione: il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto donare tre medaglie d’Onorificenza agli atleti, che saranno consegnate durante il circuito a tappe 2014 agli handbikers che dimostreranno, attraverso i loro gesti atletici e sportivi, di esserne degni. Il trofeo assoluto, invece, per il terzo anno consecutivo è stato disegnato dal Maestro Roberto Caccin.

 

LE OTTO TAPPE

1. Pavia (Lombardia) Lunedì 21 aprile

2. Budrio (Emilia Romagna) Domenica 11 maggio

3. Somma Lombardo (Lombardia) Domenica 15 giugno

4. Bardonecchia (Piemonte) Domenica 22 giugno

5. San Marino Domenica 13 luglio

6. Rapallo (Liguria) Sabato 13 settembre

7. Chiavari (Liguria) Domenica 14 settembre

8. Lugano (Svizzera) Domenica 28 settembre

 

Fonte: sanmarinofixing.com