Fino a mercoledì 26 febbraio i maestri e i dimostratori di sci da sedut della Freerider Sport Events accoglieranno i 14 bambini e ragazzi con spina bifida sulle montage di Roccaraso

Dopo i tre giorni trascorsi in gennaio sull’abbondante neve di Sestola, l’Associazione Spina Bifida Italia – Onlus è pronta a tornare in montagna per l’evento bis dedicato all’insegnamento dello sci da seduti coordinato dall‘Associazione Freerider Sport Event.

 

 

Parte integrante dello staff Freerider è il Centro Addestramento Alpino della Polizia di Stato che con la presenza dei suoi agenti garantisce un alto grado di tranquillità e sicurezza sulle
piste sciistiche.

 

L’evento è organizzato con il supporto delle Associazioni Spina Bifida Pugliese e Marchigiana e  di Teleflex Medical e con la collaborazione della Fondazione Santa Lucia, del Policlinico Gemelli di Roma, dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e dell‘Associazione A.S.H.A.

 

Da domenica 23 a mercoledì 26 febbraio lo splendido scenario in cui i maestri e i dimostratori seduti della Freerider Sport Events accoglieranno i 14 bambini e ragazzi con spina bifida è quello di Roccaraso.

 

Alla registrazione della domenica sera seguiranno le uscite sulla neve nelle mattinate di lunedì, martedì e mercoledì con l’obiettivo che caratterizza l’attività della Freerider Sport Events fin dal giorno della sua fondazione: monosci in autonomia  in strutture alberghiere e impianti di risalita accessibili.

 

Il doppio appuntamento promosso dall’ASBI presente nel calendario dell’11a edizione dello Ski Tour Freerider Sport Events, oltre alla presenza di alcuni associati anche alla Winter Cup di Bormio, rafforza la partnership tra le due associazioni in più occasioni allargata anche a numerose altre attività non ultime l’informazione, la promozione e la formazione.

 

Un impegno totale svolto dagli operatori volontari della Freerider Sport Events anche nei Centri di Unità Spinale Italiani che ha generato nel corso degli anni un inarrestabile passa parola prima causa del puntuale sold out di iscrizioni ad ogni presentazione ufficiale dello Ski Tour arrivato quest’anno a comprendere 11 tappe distribuite in 10 località montane di 8 Regioni.

 

Mettere in grado ogni persona con disabilità di sciare dove vuole e in assoluta autonomia è il nostro credo – ha precisato il maestro di sci e coordinatore tecnico della Freerider Nicola Busata – dal momento in cui questi ragazzi si arrangiano da soli siamo felici di vederli praticare questa disciplina senza di noi ovviamente felici di ritrovarli  occasionalmente ai nostri eventi”.

 

Alla vigilia dell’appuntamento invernale a Roccaraso in casa ASBI è arrivata la conferma del progetto “Summer Camp” 2014 sempre a cura della Freerider Sport Event, 3a edizione della settimana ludico/sportiva al CentroNaturabile di Varallo Pombia (NO) dal 14 al 20 luglio, in collaborazione con Teleflex Medical, Sestero onlus e Fondazione Sathya Sai Italia.  I due appuntamenti dedicati al monosci e il Summer Camp sono iniziative comprese nel Progetto “Fun & Sport”– Lo Sport come strumento di autonomia, promosso e coordinato da ASBI & Freerider Sport Events.

Fonte: disabili.com