Il nuotatore varesino ha dato spettacolo sfiorando il record mondiale nei 400 stile libero, ma non è stato l’unico primatista di giornata

Federico Morlacchi travolgente nella gara di casa organizzata dalla Polha Varese a Tradate in questo fine settimana: con 4’10”84 stampa un fantastico Record Europeo nei 400 stile S09 in vasca corta mancando di soli 32 centesimi di secondo il Record Mondiale. Solo 6 atleti con disabilità fisica nella storia del nuoto Paralimpico mondiale (nelle categorie dove la gara è prevista) hanno mai nuotato tra vasca lunga e vasca corta un 400 stile sotto i 4’10”. Per l’atleta varesino, se già non ne avesse fatti abbastanza, l’ennesimo risultato storico oramai è alle porte.

Ma le emozioni del meeting svolto a Tradate non sono finite con Federico: altra prestazione di spessore internazionale per Arjola Trimi (vincitrice tra l’altro di 4 medaglie ai mondiali di Montreal), meravigliosa atleta in forza alla US Brianza e Silvia Tremolada, che a Tradate ha stabilito i Record Italiani Assoluti della classe sportiva S04 sia nei 100 stile libero (con il tempo di 1’40”00), sia dei 200 stile libero (con il tempo di 3’32”86).
Arjola, insieme a Federico, autentica mattatrice di questo fine settimana. Altri sette Record Italiani Assoluti sono stati stabiliti dagli atleti in vasca di cui quattro stabiliti dagli atleti della Nazionale di Nuoto Paralimpico presenti ai mondiali di Montreal nell’agosto del 2013 (Fabrizio Sottile, Giulia Gadola e Giulia Ghiretti) e ben dieci i Record Italiani di Categoria a corollario di una gara dagli altissimi contenuti tecnici. Splendida la gara nei 200 stile S7 (gara non prevista dal regolamento tecnico per questa classe) di Arianna Talamona – polha Varese – prestazione da più di 900 punti tabellari.