Augusta – L’Associazione “Nuova Augusta Sport Disabili”, di cui è presidente Francesco Messina, lancia un disperato grido d’allarme. Senza aiuti economici infatti rischia di saltare l’attività agonistica 2014. La società, annovera nel proprio sodalizio circa 40 atleti disabili provenienti da tutto il territorio della provincia con diversi tipi di handicap, atleti che hanno come unica possibilità di praticare sport, il partecipare agli allenamenti che si svolgono presso il Palajonio di Augusta e successivamente di prendere parte alle competizioni sportive.

 

La Società purtroppo, versa da tempo in grosse difficoltà economiche, e non riesce a far fronte alle spese previste per la stagione sportiva 2013/2014.

 

In particolare, non è neppure in grado di far fronte alle spese di trasporto del pulmino che preleva a casa ed accompagna al Palajonio i ragazzi, nonché di sostenere i costi per svolgere le varie discipline sportive (bocce, atletica leggera e calcio a 5) con le federazione di appartenenza F.I.S.D.I.R. – F.I.S.P.E.S. – C.I.P.

 

A raccogliere il grido d’allarme lanciato dai dirigenti del sodalizio sportivo e a garantire un aiuto concreto, è stata la direzione aziendale Isab, che dopo aver preso atto dell’importanza che ha per i giovani disabili la possibilità di fare sport, così come era già avvenuto in altre circostanze, ha deciso di erogare un congruo contributo a parziale copertura delle spese che consentirà ad iniziare nel migliore dei modi l’attività sportiva è superare questo momento di grave difficoltà.

 

«Un grazie di cuore ad Isab – dice virilmente commosso e soddisfatto il presidente Messina -, che pur in un momento di grande crisi economica per le industrie della raffinazione, ha dimostrato ancora una grande sensibilità nell’aiutarci, trasmettendo gioia, felicità, serenità ed entusiasmo ai ragazzi che quotidianamente affrontano la propria vita con grande sacrificio e umiltà».

 

Fonte: giornaledisiracusa.it