Molte sono le iniziative promosse nel nostro Paese per trascorrere vacanze o weekend in montagna dedicandosi a sport e divertimento
Passate le feste, la stagione invernale non finisce, anzi, è al suo clou con le vette nostrane innevate. Molte le occasioni, anche ghiotte, di trascorrere vacanze invernali accessibili, magari dedicandosi o cimentandosi per la prima volta in qualche attività sportiva.

Sono numerose infatti le attività che si possono fare sulla neve, ciascuna più o meno indicata e specifica per il tipo di disabilità o patologia. Nel caso ad esempio di disabilità agli arti inferiori quali paraplegici, post polio, spina bifida, è indicato il monosci; il bisci (un monosci spinto da un istruttore) si consiglia per disabilità sia ad arti inferiori che superiori, vedi tetraplegici, tetraparetici, distrofia muscolare, displasia, diplegia, ma anche disabili fisici e mentali gravi. Gli stabilizzatori per la discesa sono indicati per amputati, mentre il dualsky (una seduta con sotto due sci), a seconda delle capacità, può essere usato in caso di alcuni casi di disabilità agli arti inferiori e superiori.

Ma in montagna d’inverno si possono fare anche passeggiate, ciaspolate sulla neve, discese in snowboard…Riportiamo qui alcuni appuntamenti e iniziative per gli appassionati delle vacanze in montagna, e vi invitiamo a consultare anche il nostro speciale vacanze invernali accessibili, dove troverete informazioni più dettagliate.

Tra gli appuntamenti segnaliamo, dal 23 febbraio al 2 marzo 2014 la settimana di avviamento agli sport invernali a Fanano (MO),  organizzata dallo  Sci Club Fanano, in collaborazione con il CIP, che si rivolge a bambini dai 6 anni in su. La settimana sarà occasione per i bambini con disabilità sensoriali o motorie di avvicinarsi ad alcune attività sportive sulla neve, come lo Sci Alpino e Nordico, Snowboard, pattinaggio sul ghiaccio ed escursioni nel bosco con le ciaspole nelle Piste del Cimoncino o Passo del Lupo per lo sci, e nel Palaghiaccio di Fanano per il pattinaggio.

Per chi invece, con disabilità motorie, intende avvicinarsi allo sci, segnaliamo le settimane sulla neve promosse da Freerider sport events,  che lancia l’undicesima edizione del tour nazionale dedicato all’insegnamento del monosci (sci da seduti). Diverse le tappe che tra gennaio e marzo toccheranno otto regioni d’Italia: Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Trentino, Lazio e Sicilia.

Molto interessanti le iniziative promosse a Sestriere (To) dalla associazione sportiva dilettantistica Freewhiteski team che mette in pratica la sua filosofia: “lo sport è per tutti!” Lo ski team dispone infatti di attrezzature per ogni tipo di disabilità, e di maestri esperti e competenti. Per la stagione 2014 promuove appuntamenti totalmente titolo gratuito: i corsi di avviamento e perfezionamento sci alpino, sci di fondo e snowboard per persone con tutti i tipi di disabilità. I corsi si svolgono da gennaio ad aprile: per dettagli, vi invitiamo a consultare l’associazione.

Andando in Trentino, chi fosse interessato a una vacanza veramente accessibile, può contattare l’associazione SportAbili di Predazzo (TN), che organizza corsi di sci, sia alpino che nordico per le differenti disabilità. Sono previsti l’uso del monosci (per paraplegici, post-polio), del bi-sci e dualski (specifico per tetraplegici e, in scala ridotta, per bambini), outrigger per amputati e la slitta per il fondo. Le lezioni di sci  si tengono presso il comprensorio sciistico Alpe di Lusia, Località Castellir (sci da discesa)  grazie agli istruttori della Guardia di Finanza, ai volontari e agli ausili a disposizione dei soci. Le lezioni di sci di fondo si tengono presso il Centro sci di fondo di Lago di Tesero.

Spostandoci di nuovo in Piemonte, sempre su iniziativa di SportAbili Alba, da dicembre ad aprile è possibile seguire, a Limone (Cuneo) corsi di sci tenuti  tutti i giorni, in particolare il venerdì, il sabato e la domenica, tenuti da istruttori certificati per lavorare con persone con disabilità. L’associazione ha in dotazione tutti gli ausili per ogni tipo di disabilità: monosci , bisci dualski, stabilizzatori per la discesa.  Nel caso di disabilità visiva, le lezioni di sci da discesa prevedono la presenza di un istrutture per ciascun non vedente, attraverso un “robottino”, ovvero una apparecchiatura dotata di altoparlante e microfono per mantenere la comunicazione tra guida e partecipante.

Per saperne di più su vacanze invernali accessibili e strutture turistiche accessibili per i vostri soggiorni, consultate anche i nostri speciali di approfondimento!

 

Fonte: disabili.com