Il giovane fisioterapista marsicano è già partito con la delegazione per il Nordamerica dove gli atleti della Nazionale sono impegnati per le prime uscite di Coppa del Mondo

AVEZZANO. Gli snowboarders della Fisip sono in buone mani. Nella stagione che vedrà l’esordio delle tavole alla Paralimpiade, con l’inserimento della disciplina nel programma dei Giochi di Sochi (7-16 marzo), la Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici ha scelto il marsicano Paolo Di Pietro.

 

«Alla fine di ottobre dello scorso anno, sullo Stelvio, ho conosciuto Silvia Bresciani, responsabile tecnico della Nazionale italiana di parasnowboard ed ho subito cominciato a lavorare con i ragazzi” – ha dichiarato il giovane abruzzese, fisioterapista presso l’Istituto Neurotraumatologico Italiano di Canistro  “Sulla neve affronto patologie diverse rispetto a quelle che mi trovo davanti nella routine quotidiana, ma allo stesso tempo posso seguire atleti dotati di una grande forza di volontà”.

 

Con la delegazione della Fisip il giovane atleta è volato in Nordamerica, dove gli atleti della Nazionale azzurra saranno impegnati nelle prime uscite di Coppa del Mondo, valide come qualifiche paralimpiche per Sochi.

 

«Sono lusingato di avere questa possibilità e ringrazio la Federazione ed il suo presidente Tiziana Nasi per avermi dato questa stimolante possibilità” ha continuato Paolo Di Pietro “con i due preparatori, Jacopo Piccardi ed Andrea Capuzzo, c’è una grande collaborazione, così come con lo staff tecnico e gli atleti”.

 

Un’esperienza, dunque,  che potrebbe tornare utile al fisioterapista abruzzese considerando che la regione Abruzzo ha impianti sciistici, come quello di Ovindoli, molto conosciuti e frequentati, luoghi ideali per cominciare ad avviare atleti disabili sulla neve, facendo scoprire loro la bellezza dello snowboard.

 

Fonte: avezzanoinforma.it