Arcangiolini e Caselli campioni Indoor Rowing

Pronti, via, e siamo già a due. Se il buongiorno si vede dal mattino, la Società Canottieri “Firenze” può sorridere sorniona, dal momento che la bacheca del 2014 può già sfoggiare due titoli italiani. Sono quelli di Indoor Rowing conquistati a Brindisi da Chiara Arcangiolini e Fabrizio Caselli.

Chiara non perde tempo a dimostrare come nelle sue vene scorra lo stesso buon sangue della sorella Beatrice, pluricampionessa italia, due volte medagliata ai Mondiali Junior e Under 23 e azzurra nel 2013 ai Mondiali Assoluti: alla prima gara nella categoria Ragazzi femminile schianta la concorrenza di altre dodici ragazze, dominando la propria regata dal primo all’ultimo metro. Alla fine la giovane Arcangiolini conquista il suo primo tricolore con quasi sei secondi su Sara Monte della Pro Monopoli e undici sulla siciliana Giulia Mignemi dell’Aetna, confermandosi subito nella nuova categoria dopo aver vinto praticamente ogni gara nelle categorie Allievi & Cadetti.

Diversa storia remiera ma stesso dominio per Fabrizio Caselli nella categoria Para-rowing AS (voga solo braccia). L’atleta mugellano, anch’egli come Beatrice Arcangiolini azzurro ai Mondiali Assoluti 2013 in Corea del Sud, a Brindisi va a conquistare il terzo titolo italiano consecutivo nella specialità dopo quelli di Livorno del 2012 e di Catania l’anno scorso. Come per Chiara, si parla di dominio: Caselli batte Sergio Emilio Bartolini del Ravenna per poco meno di sette secondi, mentre sono più di trentuno quelli inflitti al terzo classificato, Davide Dapretto della Lega Navale di Sestri Levante.

A Brindisi infine decimo posto nella categoria Para-rowing LTA ID (disabili intellettivi in grado di compiere tutto il movimento del canottaggio) per Damiano Di Iorio, avvicinatosi allo sport del remo da pochissime settimane e dunque già felice di presenziare alla manifestazione tricolore di Brindisi, con il titolo che nella sua categoria va al comasco Varesano della Lario, davanti a Dal Verme e Venturo, entrambi della Gavirate.

La “Firenze” dunque archivia nel migliore dei modi il primo impegno tricolore della stagione, e ora per i ragazzi di Luigi De Lucia si torna a pensare alla barca, perché il primo impegno dell’anno in acqua è vicinissimo, ed è già di livello nazionale: la Gran Fondo di Coppa Italia di Pisa, sei chilometri di regata in programma tra sabato 25 e domenica 26 sul Canale dei Navicelli.

 

Fonte: met.provincia.fi.it