Jiří Ježek, 38 anni, aprirà ufficialmente il Tour de France 2013: una decisione, quella presa dagli organizzatori della Grande Boucle, che servirà a promuovere lo sport paralimpico. Il ceco è uno dei simboli del ciclismo per i diversamente abili: vincente sia su pista che su strada, Ježek vanta ben 11 medaglie paralimpiche, di cui sei d’oro, conquistate tra il 2000 ed il 2012.

 

“Ho sempre sognato di salire sulla rampa di partenza di una cronometro del Tour de France. Spero di mostrare a tutti che i diversamente abili sono capaci di vivere in maniera attiva e di portare a termine degli obiettivi che neanche si possono immaginare dopo aver subito un incidente o essere stati vittime di una malattia”, ha dichiarato il ciclista dopo l’annuncio ufficiale della sua partecipazione al cronoprologo del Tour de France.

 

Jiří Ježek, vittima di un incidente automobilistico ad 11 anni, ha subito l’amputazione di una gamba. Si è poi dedicato al ciclismo come hobby nel 1994, prima di divenire uno dei simboli dello sport paralimpico. A Londra ha vinto la medaglia d’oro nella cronometro individuale su strada e l’argento nell’inseguimento individuale su pista. “Sono curioso di sapere quale sarà il distacco tra me ed i migliori professionisti, visto che le condizioni saranno le stese per tutti”, ha concluso il ceco, che ha proprio nella corsa contro il tempo uno dei suoi punti di forza.

 

Fonte: olimpiazzurra.com