Terz’ultima di campionato, appannaggio delle Aquile trentine, superiori all’Armata in coda alla classifica. A fine marzo le finali, ma tra pochi giorni lo scenario è internazionale: il 28 febbraio parte il Torneo di Solleftea

 

ROMA – Si avvia alle battute finali, l’ice sledge hockey azzurro, che sabato e domenica scorsa affrontava la terzultima giornata di campionato, in casa trentina, ad Egna, e che il 23 e 24 marzo a Pontebba accenderà le attesissime finali. Stavolta, dove nelle due metà campo erano schierati le Aquile trentine ed i Brancaleoni lombardi, il puck non ha nemmeno sfiorato la porta dei padroni di casa, forza dirompente delle ultime stagioni agonistiche. Semaforo rosso per l’Armata Brancaleone che ha ceduto il campo quasi senza colpo ferire.

 

Il verdetto dei due match in programma è stato nettamente a favore dei sudtirolesi: il primo va in archivio per 2 a 0, su reti di Werner Winkler (13.23) e di Florian Planker (18.57), il secondo addirittura per 5-0, su segnature di Planker, che qui si prodiga in una formidabile tripletta (15.13, 18.19, 22.23), di Gianluigi Rosa (21.12) e di Winkler (24.17). In classifica, tradotto, significa 25 punti per le Aquile sudtirolesi, 15 per i Tori seduti piemontesi, 5 per l’Armata lombarda. Adesso il ghiaccio delle prossime sfide sarà quello del Palalbani di Vareste, tra Tori e Armata, e di Wurtharena, tra Tori e Aquile. Ci sarà, poi, perché la preparazione ai Giochi di Sochi non si arresta, un Torneo internazionale a Solleftea, in Svezia (28/2-4/3), dove esprimere le migliori mosse messe a punto prima dei Mondiali di Corea del prossimo aprile.

 

Fonte: superabile.it