In programma mini tornei di basket, giochi in palestra e dibattiti tra venerdì 22 e sabato 23 febbraio

‘Un valore da comunicare’ è questo il titolo del progetto  che il ‘GSH Sempione ‘82’, un gruppo sportivo con disabilità proveniente da Domodossola, porterà nelle scuole secondarie di primo grado di S. Leonardo in Treponzio e di Camigliano e nella scuola primaria di Capannori.

 

Un’esperienza che si ripete con successo da alcuni anni grazie all’organizzazione dell’atleta paralimpico e ambasciatore di Capannori, Stefano Gori, in collaborazione con l’amministrazione comunale e le scuole,   che vuole portare spunti di riflessione e di dibattito tra le nuove generazioni sul tema della disabilità nella società odierna, anche attraverso giochi e sport in palestra.

 

Scopo principale del gruppo sportivo è quello di integrare le persone disabili nella vita quotidiana tramite l’esperienza sportiva, offrendo loro anche occasioni di socializzazione dentro e fuori il mondo dell’handicap.

 

Il ‘GSH Sempione ‘82’ venerdì 22 febbraio sarà alla scuola media di S. Leonardo in Treponzio, dove dalle 9 alle 13 si comporranno squadre miste per realizzare mini tornei di basket, prove ad occhi bendati  e giochi vari. Ci sarà poi un momento  di riflessione e di  dibattito sulla prevenzione degli  incidenti, sul tema delle barriere architettoniche  e sull’importanza del volontariato.

 

Nel pomeriggio  il gruppo di atleti disabili si recherà alla scuola primaria di Capannori dove saranno proiettati alcuni filmati. Sabato 23 febbraio dalle 9 alle 13 gli atleti del ‘GSH Sempione ’82’ saranno, infine, alla scuola secondaria di primo grado di Camigliano dove proporranno, anche in questo caso, giochi, sport e un momento di dibattito insieme agli studenti.

 

All’iniziativa collaborano la ditta Rotork di Tassignano, Baldassarri cavi elettrici, Marco Scatena, in qualità di presidente atleti azzurri olimpici della sezione Lucca-Pistoia, Massa Carrara, i veterani dello sport e Panatlhon

 

Fonte: gonews.it