La recente sconfitta esterna subita dalla squadra romana del Don Orione contro il non irresistibile team di Genova, aveva fatto pensare ad un incontro non particolarmente difficile per HB Torino.

 

La realtà è invece stata diversa, perché, a ranghi completi, e sul proprio terreno di gioco (tra l’altro, pessimo), la storica formazione capitolina si è rivelata complesso molto ben schierato in campo, determinatissimo nella voglia di vincere, molto attento in difesa, preciso nei tiri dalla media e lunga distanza.

 

A dispetto del risultato finale, contro i romani è stata partita vera, ed anche piuttosto bella, con HB Torino avanti in almeno due occasioni nel corso della partita ma incapace, nell’ultimo quarto di gara, di disporre della necessaria precisione al tiro per tentare di venire via da Roma con risultato pieno. Sette soli, infatti, i punti all’attivo di Torino nell’ultima frazione dell’incontro.

 

Nel determinare il calo finale, moltissimo ha influito il forte nervosismo dei nostri, provocato da almeno una decina di clamorosi errori arbitrali ai nostri danni.

 

Siamo soliti non commentare mai l’operato dei giudici di gara, ma la generale indignazione per la prestazione assolutamente insufficiente di due giovani ed inesperti arbitri locali non poteva non trovare adeguato riscontro anche in sede di commento della partita.

 

Indipendentemente dall’esito di questo incontro, il morale dei nostri ragazzi resta alto in virtù della consapevolezza di disporre di una squadra competitiva, in grado, sulla carta, di ribaltare anche l’esito di questo incontro nel ritorno casalingo del prossimo 6 Aprile.

 

Fonte: hbtorino.it