TENNIS – Cest – Itf World Championship – Assegnati i premi di tennista dell’anno nelle varie categorie. Tra gli uomini trionfa Djokovic, tra le donne Serena. Vinci ed Errani miglior coppia femminile, i Bryan vincono nel doppio maschile. Tra gli juniores premio al canadese Peliwo ed all’americana Townsend, tra i disabili vincono il francese Houdet e l’olandese Vergeer. Stefano Tarantino

La Federazione internazionale di tennis ha oggi ufficializzato i titoli di World Championship per il 2012 nelle varie categorie

In campo maschile il riconoscimento è andato per il secondo anno consecutivo al serbo Novak Djokovic che ha chiuso la stagione al nr. 1 del ranking (dopo aver perso la testa della classifica a luglio per mano di Roger Federer ed averla riconquistata a novembre), con un bilancio di ben 75 vittorie e 12 sconfitte, con la conquista di ben 6 tornei tra i quali ricordiamo gli Australian Open e il Master di fine anno ma senza dimenticare anche le finali al Roland Garros e agli US Open.

In campo femminile invece il riconoscimento è stato assegnato a Serena Williams, autrice di un finale di stagione da brividi con le vittorie a Wimbledon, al torneo olimpico, agli US Open ed al Master. Sicuramente la conquista dei due Slam e del Wta Championship di fine anno le ha permesso di sopravanzare nella speciale classifica sia la Azarenka che la Sharapova.

Per l’americana si tratta della terza volta nella quale è risultata la migliore dell’anno per l’ITF. L’americana ha chiuso la stagione con la conquista di 7 titoli e soprattutto con un record alquanto improbo, 58 vittorie ed appena 4 sconfitte.

È la sesta volta nei trentacinque anni in cui è stato assegnato il premio, che la vincitrice del World Champions Award non coincida con la numero 1 del ranking femminile di fine anno. Era accaduto anche nel 1978 (Evert anziché Navratilova), nel 1994 (Sanchez-Vicario anziché Graf), nel 2001 (Capriati anziché Davenport), nel 2004 (Myskina anziché Davenport) e nel 2011 (Kvitova anziché Wozniacki).

Una statistica che una volta di più riporta alla luce l’annosa questione sul ranking che sa fare bene di calcolo ma non capisce di tennis.

Nel doppio maschile la coppia dell’anno è stata decretata quella composta dai fratelloni Bryan, vincitori della speciale classifica per la nona volta negli ultimi 10 anni, un vero e proprio dominio incontrastato.

I Bryan hanno vinto il loro primo titolo olimpico a Wimbledon dopo aver vinto il bronzo a Pechino 2008 ed inoltre hanno conquistato il loro 12esimo Slam vincendo gli US Open (ricordiamo anche le finali agli Australian Open ed al Roland Garros) ed eguagliando così il record di sempre.

Inoltre durante la stagione si sono aggiudicati ben 5 titoli portando così il totale in carriera ad 82 trofei.

Grandissima invece la soddisfazione nel doppio femminile per le azzurre Sara Errani e Roberta Vinci, proclamate campionesse mondiali per il 2012.

Le nostre ragazza hanno nettamente meritato il riconoscimento visto che hanno terminato la stagione al nr.1 del ranking, hanno vinto ben 8 tornei nell’anno (di cui 5 consecutivi tra aprile e giungo) tra cui i primi due Slam del loro sodalizio, il Roland Garros e gli US Open, oltre a non dimenticare la finale agli Australian Open ed i quarti di finale a Wimbledon.

Altri riconoscimenti sono stati assegnati nella categoria juniores al canadese Felip Peliwo ed alla americana Taylor Townsend, mentre nella categoria tennis in carrozzina i titoli sono stati vinti dal francese Stephane Houdet e dalla olandese Esther Vergeer (che è un vero mito della disciplina, arrivata al 13esimo premio consecutivo).

I premi saranno consegnati ai vincitori il 4 giugno dell’anno prossimo alla cena organizzata dall’ITF durante il Roland Garros a Parigi.

Vediamo quali sono state le dichiarazioni a caldo di alcuni dei vincitori, ricordando che per ciò che riguarda i professionisti (quindi la categoria senior), il riconoscimento viene assegnato in base ad una graduatoria a punti che viene stilata tenendo conto di tutti i risultati raccolti durante l’anno, dando però un peso e di conseguenza un punteggio differente agli Slam, al torneo Olimpico ed ai due eventi internazioni dell’ITF che sono riservati alle rappresentative nazionali, la Federation Cup e la Coppa Davis.

Iniziamo da un soddisfattissimo Nole Djokovic che si è così espresso: “Sono orogoglioso di aver vinto per il secondo anno consecutivo questo premio. Era difficilissimo per me dar seguito ad un incredibile 2011, ma alla fine ce l’ho fatta. Ho vinto uno Slam, in altri due ho raggiunto la finale ed alla fine ho chiuso anche al nr.1 la stagione”.

Queste invece le parole di Serena: “Significa molto per me vincere questo speciale riconoscimento per la terza volta. E’ stato fantastico vincere l’oro olimpico (il primo in singolare per Serena che poi ha vinto con la sorella Venus anche il doppio) e due tornei dello Slam. Cercherò di divertirmi così tanto anche nel 2013”.

Francesco Ricci Bitti, presidente dell’ITF, ha fatto un bilancio della stagione per ciò che riguarda il mondo tennistico: “ E’ stato un altro anno memorabile per il nostro sport, contraddistinto dal grandissimo successo del torneo Olimpico. Faccio i complimenti a Nole Djokovic per aver confermato il suo titolo, la cosa ha grande risalto in un’epoca dove ci sono tanti giocatori forti. Serena invece ha dimostrato a sé stessa di essere una delle più grandi tenniste di tutti i tempi”.

Ha invece espresso così la sua gioia Bob Byran: “Io e Mike siamo onorati di aver ricevuto questo riconoscimento e ringraziamo l’ITF per averci premiato. E’ uno dei trofei dei quali siamo più orgogliosi e non vediamo l’ora di riceverlo a Parigi l’anno prossimo”.

Ed eccoci giunta alla coppia d’oro del tennis italiano, Sara Errani e Roberta Vinci, primo duo tutto azzurro a chiudere la stagione al nr.1 della speciale classifica. Per le nostre rappresentanti ha parlato Sara: “Abbiamo avuto un anno incredibile e siamo felici di essere state nominate World Championship in doppio. Abbiamo raccolto tante soddisfazioni sia in singolare che in doppio, ma siamo contente di essere la prima coppia italiana a terminare la stagione in cima al ranking. Ora siamo già concentrate sul 2013”.

Per quanto invece riguarda gli altri premi, onore allo juniores canadese Filip Peliwo, secondo tennista per la sua nazione a vincere il World Championship dopo Daniel Nestor e primo a raggiungere tutte e 4 le finali degli Slam nella sua categoria in un solo anno dal 1984 (allora ci riuscì l’austriaco Kratzmann).

Peliwo ha perso in Australia ed al Roland Garros mentre invece ha trionfato a Wimbledon ed a New York, chiudendo poi il 2012 in cima al ranking juniores ITF.

“Sono contento e soddisfatto per aver ottenuto questo prezioso riconoscimento. Sono andato ben oltre le mie aspettative, è stata una stagione incredibile e l’aver chiuso la stagione al primo posto nella classifica mi rende molto orgoglioso”.

World Championship nella categoria femminile juniores come scritto in precedenza l’americana Taylor Townsend, prima tennista a stelle e strisce a conquistare il premio dal 1982.

Quest’anno l’americana (16 anni, un vero e proprio fenomeno) ha vinto il primo Slam In Australia in singolare ed ha fallito il Grande Slam in doppio, visto che ha vinto in Australia, a Wimbledon ed agli US Open.

“E’ un onore, era una cosa che desideravo tanto ma al contempo sono davvero sorpresa che abbiano incoronato me”.

Tra le altre cose l’americana ha anche aiutato il suo team ha trionfare nella Fed Cup juniores.

Infine grandissima soddisfazione anche per il francese Houdet che a 42 anni ha chiuso la stagione al numero 1 nella classifica del tennis in carrozzina e che ha trionfato per la prima volta in uno Slam proprio a Parigi, quindi a casa sua.

Il francese ha inoltre vinto l’argento nel torneo Olimpico e ha guidato il suo team alla conquista della World Team Cup.

“E’ stato un anno fantastico, la prima vittoria in uno slam davanti ai miei amici ed ai miei parenti, la vittoria nella World Team Cup, le medaglie olimpiche. Sono tutti sogni diventati realtà che al contempo diventano stimoli per realizzarne altri mettendoci lo stesso impegno”.

Dell’olandese Esther Vergeer ha abbiamo più volte scritto su questo sito, una leggenda del tennis in carrozzina. Quest’anno ha vinto il suo quarto oro consecutivo alle Paralimpiadi, due titoli dello Slam (Australian Open e Roland Garros) ed ha chiuso per il 13esimo anno conscutivo in testa al ranking.La sua striscia di vittorie consecutive è arrivata a 470, la 31enne olandese ha ormai abbattutto tutti i record del tennis per disabili.

“Aver chiuso di nuovo al nr.1 mi rende davvero felice. Il mio obiettivo quest’anno era l’oro paralimpico, ma aver finito in testa al ranking mi ripaga del duro lavoro effettuato. Questo ricnoscimento non è altro che la ricompensa per i miei faticosi allenamenti”.

Chiusura ancora una volta per il presidente Ricci Bitti: “Vorrei porgere un doveroso tributo a tutti coloro che hanno vinto i World Championship 2012. Con le loro gesta hanno contribuito ad un anno pieno di successi del nostro sport”.

Fonte: ubitennis.com