Disabilità sensoriali

Facebook utilizza l’Intelligenza Artificiale per migliorare le descrizioni delle foto per le persone non vedenti e ipovedenti

Gli utenti di Facebook o Instagram quando scorrono i loro feed di notizie, trovano tutti i tipi di contenuti: articoli, commenti di amici, inviti a eventi e, naturalmente, foto. La maggior parte delle persone è in grado di vedere immediatamente cosa c’è in queste immagini. Ma ci sono anche utenti non vedenti o ipovedenti che possono ‘visualizzare’ queste immagini solo a condizione che siano contrassegnate correttamente con un testo alternativo. Uno screen reader può quindi ‘leggere’ il contenuto di queste immagini utilizzando una voce sintetica e consentire alle persone non vedenti o ipovedenti di comprendere le immagini nel loro feed di Facebook.

Tuttavia, molte foto vengono pubblicate senza testo alternativo, quindi nel 2016 Facebook ha introdotto nelle sue piattaforme la tecnologia chiamata Testo Alternativo Automatico (AAT). AAT – che è stata riconosciuta nel 2018 con l’Helen Keller Achievement Award dalla American Foundation for the Blind – che fa uso della tecnologia di visione artificiale per generare, in modo automatico, le descrizioni di un’immagine, in modo che le persone non vedenti o ipovedenti possano ‘accedere’ alle immagini nel loro feed di notizie su Facebook. Oggi, Facebook ha annunciato il lancio di una più ricca esperienza di AAT, che fornisce migliore precisione e dettaglio alle descrizioni delle foto per le persone non vedenti e ipovedenti.

Fonte: pianetacellulare

 

  • giovedì, 21 Gennaio 2021