Disabilità sensoriali

Pullman e tram accessibili ai non vedenti


Sono di prossima diffusione nei social GTT, sui video della Metro e sui nuovi autobus due video “Occhio alla porta” e “Occhio alla porta in compagnia dei nostri amici a 4 zampe” che riguardano la mobilità sui mezzi pubblici delle persone con disabilità visiva non accompagnate e in particolare l’utilizzo della porta anteriore degli autobus.

Come si ricorderà l’emergenza Covid, tra i vari provvedimenti, sin dalle prime fasi aveva comportato la chiusura della prima porta al pubblico. I video sono principalmente rivolti a coloro che utilizzano gli autobus per far capire le
motivazioni del provvedimento di utilizzo della porta anteriore e, in generale, fare cultura sulle dinamiche delle persone non vedenti non accompagnate, che si muovono con il cane guida o con il bastone bianco.

I brevi filmati ricostruiscono situazioni di viaggio reali e consentono a chi li vede di condividere meglio tali dinamiche. In particolare evidenziano che le persone con disabilità visiva attendono da sempre il mezzo alla palina, che è anche un indispensabile punto di orientamento e che si trova in linea proprio con la prima
porta di entrata.

I due video sono stati realizzati in collaborazione con le associazioni A.P.R.I. e U.I.CI, il Disability Manager e la struttura operativa di Gtt, che ha messo a disposizione mezzi e conducenti. Marco Bongi (A.P.R.I.) e Christian Bruno (U.I.CI.) esprimono “soddisfazione nel sapere che GTT continua ad impegnarsi e a diffondere una iniziativa importante per le persone ipovedenti e non vedenti e sottolineano il prezioso contributo del nostro personale viaggiante”.

Il Disability Manager del Comune di Torino accoglie favorevolmente l’idea “GTT continua a riservare grande attenzione, favorendo la mobilità delle persone con disabilità visiva”. Giovanni Foti, amministratore Delegato di Gtt evidenzia che “riuscire a consentire la circolazione libera anche alle persone con disabilità, significa in generale elevare la qualità del servizio. Oltre che svolgere appieno il ruolo di azienda di pubblico servizio”.

Per l’Assessora ai Trasporti del Comune di Torino Maria Lapietra questa iniziativa “è alla base della tradizionale attenzione di Gtt ai temi delle persone con disabilità e conferma la volontà, anche in questo difficile momento, di non dimenticare le persone più bisognose di attenzione”.

  • giovedì, 12 Novembre 2020