Disabilità sensoriali

Le cronache della quarantena firmate Zerocalcare ora sono anche in Lis

In tanti si erano lamentati di non riuscire a seguire le animazioni perché sordi, così “Rebibbia Quarantine” è stato tradotto in Lingua italiana dei segni dai ragazzi di Double Effect. A renderlo noto è lo stesso fumettista attraverso la sua pagina Facebook. E la traduzione entusiasma tutti

L’annuncio è di quelli che fanno davvero piacere, soprattutto a quanti si sono ritrovati nelle cronache della quarantena di Zerocalcare, al secolo Michele Rech, forse il più noto e amato tra i fumettisti italiani. Da qualche giorno, infatti, “Rebibbia Quarantine”, la serie cartoon trasmessa da Propagandalive e poi rimbalzata sui social, grazie alla traduzione in Lis, diventa accessibile anche al pubblico di chi non sente, cioè a quei sordi e quelle sorde a cui il fumettista si appella direttamente sulla sua pagina Facebook.

Da quando ha cominciato a realizzare i video di “Rebibbia Quarantine” – spiega Zerocalcare in un linguaggio più colorito di quello utilizzato in questo articolo – pensava che nessuno si sarebbe più lamentato del fatto di non riuscire a leggere le scritte troppo piccole. E invece, con sorpresa dello stesso autore, sono stati in tanti a protestare di non poter seguire i video perché sordi. “E non solo è vero e non m’ero MAI posto il problema, ma soprattutto non m’ero mai reso conto di QUANTA gente riguardasse, a giudicare dal numero di messaggi ricevuti”, commenta Zerocalcare. “La questione sarebbe rimasta a livello di amara presa di coscienza se non fosse che un sacco di gente si è attivata autonomamente e mi ha proposto un sacco di cose”. Così, a tradurre il primo episodio di “Rebibbia Quarantine” in Lingua italiana dei segni ci hanno pensato i ragazzi di Double Effect, un gruppo nato per creare prodotti multimediali accessibili a tutti, in particolare video in Lis pensati per bambini, adolescenti e adulti sordi o con disturbo della comunicazione. Molti poi sono quelli che hanno autonomamente inviato i sottotitoli dei tre episodi finora diffusi, ora disponibili sul canale youtube del fumettista.

Nel frattempo, in attesa che Double Effect traduca gli altri video, tanti hanno già espresso il proprio apprezzamento. “La traduttrice è cintura nera di Lis!”, commenta Adriana sotto il post di Zerocalcare. “A un certo punto ho temuto che le prendessero fuoco le mani da tanto veloce andava!”. Più sintetica Stella, che dice: “Si sente il romanesco anche in Lis”. Ma la traduzione entusiasma anche gli udenti. “Non sono sorda”, scrive Lara, “ma la capacità gestuale dell’interprete è a dir poco fenomenale. Complimenti sinceri a tutti!!!”.

Fonte: superabile

  • martedì, 14 Aprile 2020