Disabilità sensoriali

Uici Marche, al via un corso di informatica per non vedenti

Uici Marche, per arricchire la conoscenza in campo informatico delle persone con disabilità visiva, l’Unione ciechi e ipovedenti delle Marche, l’Irifor Marche, Universal Access e Rotary trasferiscono sul web, a causa dell’emergenza coronavirus, una inedita edizione del corso annuale di informatica e tecnologia assistiva.

Le nuove lezioni saranno sviluppate attraverso un incontro virtuale fissato per sabato 4 aprile. L’iscrizione è da effettuarsi entro venerdì 3 aprile.

Uici Marche, il corso online

Il corso è concentrato in una sola giornata e prevede due sessioni parallele: una dedicata a genitori, insegnanti, assistenti scolastici ed esperti nel settore medico-oculistico e l’altra dedicata ai soci Uici.

Gli argomenti della giornata dedicata ai soci Uici vertono sull’accettazione del cambiamento come opportunità di crescita, sulla scoperta dello IOS 13 e le sue novità, sull’uso dell’OCR, con tecniche e trucchi per leggere il cartaceo in autonomia, sul passaggio da JAWS a NVDA e sulla scoperta delle potenzialità di questo screen reader, per passare poi all’argomento lettura, all’utilizzo del pacchetto Microsoft Office attraverso lo screen reader e della tv con auto descrizioni, audio giochi e intrattenimento compresi.

Le lezioni dedicate a insegnanti, genitori, assistenti scolastici ed esperti nel settore medico-oculistico invece verteranno sulle caratteristiche della minorazione visiva e l’uso degli strumenti tecnologici e il lavoro con gli utenti; le lezioni termineranno con la didattica digitale inclusiva, e con i suoi vantaggi e svantaggi, dalla Lim alla didattica a distanza e le relative risorse accessibili.

Come piattaforma sarà utilizzato ZOOM, che permette di accedere attraverso sito web, applicazione mobile o chiamata telefonica. Il corso, di 6 ore, è gratuito ma l’iscrizione, entro venerdì 3 aprile, è obbligatoria per poter ricevere il link e le relative istruzioni per il collegamento. Per informazioni è possibile contattare Chiara al numero 371/3829489 dalle 10 alle 19.

Fonte: primapaginaonline

(c.a.)

  • giovedì, 2 Aprile 2020