Disabilità sensoriali

Il mondo a colori di Camilla, blogger non vedente

La giovane 27enne ha perso la vista quando era bambina. Ora scrive affidandosi ai ricordi: “Il rosa? È il vestitino con le balene che adoravo da piccolina”.

Il rosa? È il vestitito con le balene che adorava da piccolina. Ed è, anche, la canzone di Edith Piaf, “La vie en rose”. Il verde invece è la maglia di Emergency indossata ad ogni esame all’università e prima ancora è la Sardegna, perché da bambina si divertiva a associare un colore ad ogni regione e in quel mare smeraldo nuotava in vacanza. Il mondo a colori di Camilla Di Pace si è spento all’età di 7 anni. Una malattia genetica degenerativa le ha imposto il blackout. Eppure il suo mondo è rimasto arcobaleno. E lo racconta, ora che ha 27 anni e ha aperto un blog: “I colori di Camilla”, appunto.

Dodici post dedicati ad altrettanti colori “visti” dal suo punto di vista, “o di non vista, dipende da quanto vogliamo essere politically scorrect” ironizza nella presentazione. Sono i ricordi a fare la differenza. “I colori me li immagino come sono, perchè me li ricordo e mi piacciono, soprattutto quelli vivaci. Tutto nella mia vita è molto colorato: dai capelli ai vestiti all’arredamento in casa”.

Continua su la Repubblica.it
(c.a.)
  • lunedì, 8 Luglio 2019