Domani, mercoledì 20 settembre, al Teatro Brancaccio di Roma (ore 20), si concluderà il Premio Louis Braille 2017, tradizionale iniziativa giunta alla sua ventiduesima edizione, e dedicata all’inventore del prezioso sistema di scrittura e lettura per non vedenti, ancora oggi più che mai attuale.Il riconoscimento, lo ricordiamo, è destinato dall’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) a persone e istituzioni che si siano distinte nel contribuire al miglioramento delle condizioni di vita, lavoro e studio dei ciechi e degli ipovedenti italiani.

A presentare l’evento saranno la giornalista e conduttrice televisiva Monica Marangoni, l’attrice Elda Alvigini e Ivan Dalia, pianista non vedente esibitosi a suo tempo anche nel programma televisivo Italia’s Got Talent.
Parteciperanno poi – con l’accompagnamento della Faro Ensemble – i cantanti Mario Venuti e Sergio Sylvestre, gli attori Lino Guanciale, Massimo Poggio, Anna Safroncik e Gualtiero Burzi, il comico e imitatore Claudio Lauretta, il cantante lirico Adonà e il giovane ma già celebre pianista Leo Bailey-Yang.
Interverrà infine il professor Stanislao Rizzo, chirurgo noto per i suoi numerosi interventi centrati sull’impianto di retina artificiale.

Nel corso della serata, dunque, verranno consegnati i Premi Braille 2017, conferiti quest’anno a Fulvio Giardina, presidente del CNOP (Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi) a Gioia Ghezzi, presidente di FSI (Ferrovie dello Stato Italiane).

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ustampa@uiciechi.it.

Fonte: superando.it