Disabilità sensoriali

Applicazioni mobili come ausilio per chi non sente: BeWarned

Si chiama BeWarned, ossia “stai in allerta”, l’applicazione mobile che aiuta le persone sorde o ipoudenti a individuare i suoni dovuti a situazioni di potenziale pericolo.

downloadSi chiama BeWarned, ossia “stai in allerta”,   ed è un’applicazione mobile che aiuta le persone sorde o ipoudenti a individuare i suoni dovuti a situazioni di potenziale pericolo, a comunicare con le persone, a fare telefonate di emergenza o a seguire il ritmo della propria musica preferita.

Uno dei suoi ideatori e fondatori, Vitaliy Potapchuk, vive direttamente le esigenze di una persona ipoudente e pensa che questa applicazione possa essere uno strumento utile non solo per sé ma per chiunque abbia delle limitazioni uditive.

L’applicazione è gratuita e lavora con sistemi Android o iOS.

Oggi, secondo stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, oltre il 5% della popolazione mondiale, circa 360 milioni di persone, ha una disabilità uditiva, un fenomeno che si caratterizza con una perdita uditiva maggiore di 40 dB negli adulti e di 30 dB nei bambini. La perdita dell’udito può derivare da cause genetiche, complicazioni alla nascita, alcune malattie infettive, otiti croniche, l’uso di particolari farmaci, l’esposizione al rumore eccessivo e l’invecchiamento. Per una persona con limitazioni uditive la difficoltà di comunicazione è una barriera seria che si può presentare in più circostanze, dalle situazioni ordinarie a quelle di emergenza.

In tal senso l’applicazione BeWarned nasce, secondo le intenzioni dei suoi ideatori, con l’obiettivo di ridurre il più possibile questo ostacolo e facilitare la comunicazione.

Nel 2016 il gruppo di lavoro di BeWarned ha lanciato un beta-test su larga scala tra i cittadini degli Stati Uniti dal quale è emerso che una larga maggioranza di persone si è mostrata propensa a consigliare l’applicazione e ha anche fornito ulteriori suggerimenti. Tra le principali caratteristiche di questa app vi è un monitor audio che rileva in tempo reale i suoni di possibile pericolo e se si verifica una situazione critica il sistema informa l’utente emettendo segnali con luci lampeggianti e vibrazioni.

Vi è anche una connessione che aiuta le persone a comunicare tra loro, permettendo di chattare con una speciale finestra di dialogo e con un numero illimitato di “template” che permettono di raggiungere le persone nel modo più veloce. Una funzione specifica permette di apprezzare i brani musicali convertendoli in segnali di vibrazione e luci lampeggianti e offre la possibilità di percepire il ritmo del brano con l’aiuto di un equalizzatore visibile sullo schermo dello smartphone.

L’applicazione permette infine di attivare le chiamate di emergenza, utili in tutte le situazioni in cui la persona con limitazioni uditive deve informare i suoi amici se si trova in difficoltà. La possibilità di migliorare la comunicazione per chi ha una disabilità uditiva passa anche dalle applicazioni mobili, strumenti in continua evoluzione capaci di individuare le problematiche e trovare le relative risposte.

Per scaricare la versione per iOS: https://itunes.apple.com/us/app/bewarned-app-for-deaf-hard/id990607348?mt=8

Per scaricare la versione per Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.getbewarned.app

Il filmato: https://www.youtube.com/watch?v=a9_d69ucvjQ

  • lunedì, 19 Dicembre 2016