Disabilità sensoriali

Da Starbucks il miglior caffè lo fanno i sordi

Starbucks ha aperto il suo primo punto vendita con baristi sordi. D’ora in poi il caffè andrà quindi ordinato in lingua dei segni. starbuckÈ la prima volta che l’azienda attua questa misura in tutto il mondo e la filiale all’avanguardia si trova in Malesia, nel distretto di Bangsar. Ma nel caso non si conoscano i gesti, gli impiegati possono ricevere ordini scritti. A ogni cliente viene poi assegnato un numero che lampeggia sullo schermo quando il frappuccino è pronto.

La società ormai famosa in ogni angolo del pianeta, ha collaborato con la Compagnia di interpreti per sordi (SID il suo acronimo in inglese) del Paese per formare e poi assumere questo speciale personale.

Fonte: west-info.eu

  • venerdì, 22 Luglio 2016