Chi sa che il grande Pinturicchio, era sordo? E che Goya diventò sordo a 46 anni in seguito ad una malattia, esperienza che modificò radicalmente il suo modo di fare arte?

Anna FolchiIl legame fra arte e sordità è più stretto di quanto si pensi.

Il 29 gennaio Anna Folchi, ricercatrice, sarà ospite de I Venerdì del Pendola, cartellone di appuntamenti dedicato a educazione, interpretariato, lingua e cultura sorda organizzato da MPDFonlus in collaborazione con ENS – Sezione prov.le Siena e con il patrocinio di Asp e Comune e Provincia di Siena, per raccontare la storia dell’arte da una prospettiva unica, quella sorda e approfondire quanto la particolare sensibilità di chi nasce sordo possa influire sulla creazione artistica e sulla Storia dell’Arte.

La documentazione biografica e iconografica relativa agli artisti sordi italiani e stranieri raccolta da Anna Folchi e Roberto Rossetti è diventata un libro dal titolo Il colore del silenzio, dal quale emerge che la modalità visiva dei sordi rappresenta uno strumento privilegiato di espressione e comunicazione con esiti talvolta altissimi e sorprendenti.

Vero pregio della ricerca condotta non è solo di avere riunito le opere di artisti sordi, talvolta del tutto inedite, ma anche di raccontare storie umane spesso contrassegnate dalla solitudine e l’emarginazione.

L’appuntamento con Anna Folchi è per Venerdì 29 gennaio alle 15,30 presso la sede di MPDFonlus in via Tommaso Pendola, 37.

INGRESSO LIBERO

E’ previsto un servizio di interpretariato ITA/LIS

L’evento rientra all’interno del cartellone “Tutto il Natale di Siena”, promosso dal Comune di Siena – Assessorato Politiche per il Turismo, con il contributo di Banca Mps. Il programma del cartellone, con descrizioni e contatti utili, è disponibile sul sito del Comune di Siena, natale.comune.siena.it. Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turismo del Comune di Siena al numero 0577 292206/128/178/354. Per essere sempre aggiornati sulle iniziative è possibile seguire i profili EnjoySiena su Facebook, Google+, Tumblr, Instagram, Pinterest, YouTube. Su Twitter è possibile seguire anche il profilo @NataleSiena, cercando l’hashtag #nataleasiena2015.

Ufficio stampa: Luisa Carretti – info@mpdfonlus.com – www.mpdfonlus.com

Fonte: sordionline

(s.f./c.a.)