Disabilità sensoriali

Sordi ma creativi aprono un’agenzia di comunicazione

Un openspace silenzioso, senza alcun telefono fisso ma con maxischermi per progettare, disegnare, scrivere e comunicare via Skype. sordicreativiSiamo nel quartier generale di Sabooj, la prima agenzia di comunicazione francese quasi interamente gestita da professionisti sordi. Che, con ben più di 150 clienti, sfatano il mito che sordità non possa fare rima con grafica, designer e multimedia. Tutto il contrario.

Chi ha problemi di udito è avvantaggiato in questo tipo di lavoro. Perché in ufficio deve solo replicare ciò che fa tutti i giorni nella vita privata: trovare il modo più semplice e immediato per interagire con gli altri, senza essere incompreso. “Qui la disabilità è un vantaggio”, afferma la direttrice, la quale ha in cantiere di ampliare il team e con esso il giro di affari.

Fonte: west-info.eu

(s.c./s.f.)

  • giovedì, 19 Novembre 2015