ROMA. Inaugurato questa mattina il nuovo ‘Pit’ (punto di informazione turistica) a piazza Sonnino, la “porta” di Trastevere, da Luigina Di Liegro, assessore al turismo, al dialogo interreligioso e alla qualità della vita di Roma Capitale, informazioniinsieme a Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio. All’inaugurazione erano presenti anche l’assessore al turismo del Municipio, Andrea Valeri, alcuni consiglieri municipali, e i rappresentanti dell’Associazione IDEA Onlus (International Deaf Empowerment Agency), che hanno potuto testare l’efficacia del servizio per i turisti non udenti. E’ stata l’occasione per presentare la prima postazione che, in videoconnessione, consentirà di tradurre le informazioni nella lingua dei segni, e rendere perfettamente accessibili tutti i servizi del pit anche ai turisti non udenti. Roma è la prima città italiana ad offrire questo servizio ai propri visitatori. E’ un modo semplice e concreto – ha sottolineato Luigina Di Liegro – per “prendere sul serio” il Giubileo della Misericordia, aprendo le porte di Roma davvero a tutte le persone. Per tutto il Giubileo i turisti non udenti avranno a disposizione un assistente virtuale che parlerà la lingua dei segni in tutti i “Pit” della Capitale. L’innovazione arriva grazie ad un accordo tra Roma Capitale, Zetema Spa e la Società Video Assistenza Mobile che ha realizzato il servizio E.lisir, dedicato ai non udenti, per l’installazione dei primi 10 tablet in altrettanti “Pit” della città, entro il prossimo 8 dicembre. Il meccanismo è semplice: i visitatori, sfiorando lo schermo del tablet, avranno la possibilità di videoconnettersi all’istante con un operatore che potrà tradurre in linguaggio “L.I.S.” le informazioni turistiche di cui hanno bisogno e interagire con il personale di Zetema. “Crediamo che il turismo delle pari opportunità – ha sottolineato Luigina Di Liegro – debba essere una caratteristica fondamentale e imprescindibile dell’accoglienza di Roma, e siamo certi che questa azione proseguirà anche dopo il termine della nostra esperienza amministrativa”.

Fonte: adnkronos.com

s.c.