Archivi mensili: Aprile 2015

Chi è Sapheara?

shapeara

Come qualcuno di voi sa, la Marvel non lavora esclusivamente sui propri personaggi, a volte acquista le licenze per realizzare dei fumetti ispirati a videogames, cartoni animati e serie tv che non sono ambientate nel Marvel Universe.

(altro…)

A Firenze formazione ai tassisti per i clienti sordi

Da oggi per i sordi viaggiare in taxi sara’ piu’ semplice e sicuro(altro…)

La missione pachistana di due yankee con il figlio sordo

Una lingua nazionale, l’urdu. Quattro idiomi provinciali. Quasi 300 dialetti regionali. Ma nel mosaico linguistico del Pakistan manca un tassello: quello della lingua dei segni. (altro…)

Inclusione sociale: al via la sesta edizione di Cinema senza barriere

Ha preso il via ieri pomeriggio la sesta edizione di “Cinema senza barriere“, il progetto ideato dall’associazione Aiace di Milano per consentire anche alle persone con disabilità sensoriali di godere del piacere del cinema in compagnia. (altro…)

Come ho vinto la mia battaglia contro la sordità

“Ai medici della scienza, ai grandi uomini che sperimentano nei loro laboratori rammendi di salute, rammendi di felicità umana. (altro…)

Chef Rubio e la video ricetta nella lingua dei segni

In anteprima su Repubblica.it la video-ricetta in Lingua dei Segni Italiana (LIS) di Chef Rubio: ‘Cacio e Pepe’. (altro…)

La suggestiva storia di Carlo Fantauzzi. Sabato a Sora l’inaugurazione della sua personale

Carlo Fantauzzi, nato ad Arpino (Frosinone) il 4 ottobre 1950, è rimasto sordo all’età di tre anni.  (altro…)

«La famiglia Beliér»: io come Paula, figlia udente di genitori sordi

Nelle sale c’è un film che vale la pena vedere, ancora più in questi giorni di Pasqua. «La famiglia Beliér» sa raccontare tante storie, partendo da una: (altro…)

Il dottor Trabalzini parlerà di udito e sordità a Unomattina, Rai Uno

Collegamento con Siena con gli otorini Elisa Gaudini e Marco Mandalà, giovedì 9 aprile, ore 8.30. (altro…)

Eleonora, quelle scosse a L’Aquila senza rumori

E ora dove sono? Che fanno? Come vivono? Ci sono persone finite, anche in maniera minore, nella cronaca, perché disabili o divenute tali, e poi dimenticate. Ecco le loro storie recuperate. Si parte da un terremoto e da Eleonora. (altro…)

Torna su ↑

Torna su