Un bel filmato per un buon fine: le farfalle della Unendo Yamamay Busto Arsizio sono protagoniste di una nuova iniziativa benefica a favore di A.G.U.A.V., l’Associazione Genitori e Utenti che supporta le attività del Gruppo di Audiovestibologia Varese.
pallavolosordiQuesto è tra i migliori centri europei e ha sviluppato nel corso degli anni una specifica competenza nel trattamento della sordità effettuando un elevato numero di impianti cocleari su bambini sordi profondi o totali (1453 dal 1994 ad oggi), offrendo loro una vita completamente nuova, facendoli sentire e parlare.

Non solo: offre anche la possibilità agli anziani di utilizzare al meglio le protesi acustiche e quando necessario l’impianto cocleare, evitando l’emarginazione familiare e sociale che consegue alla perdita uditiva e, nel contempo, si occupa anche di patologie vertiginose e dei disturbi dell’equilibrio. I bambini curati presso il Servizio di Varese grazie all’Impianto Cocleare imparano a parlare, a comunicare e a sentire come i propri pari udenti, non usano la lingua dei segni e per la stragrande maggioranza non hanno bisogno del sostegno scolastico.

Marcon e compagne hanno dunque prestato volentieri il proprio tempo per intrattenere e giocare a pallavolo con i bimbi sul campo del Palayamamay, realizzando un accattivante video-spot per l’associazione.

Unendo Yamamay Busto Arsizio ricorda anche che mercoledì 6 maggio 2015 alle ore 21,00 presso il Teatro Nuovo Madonna in Campagna di Gallarate (Varese) andrà in scena “Che razza di madre!”, spettacolo teatrale a favore di A.G.U.A.V. con il patrocinio della Fondazione “Pio istituto dei Sordi” per sostenere LA CURA e LA RICERCA sulla SORDITA’.

Fonte: incodaalgruppo.gazzetta.it