Archivi mensili: gennaio 2015

La lingua dei segni si fa spazio in TV

È stata appena firmata, in Francia, la Carta della qualità per l’utilizzo della Lingua dei Segni Francese nei programmi televisivi d’Oltralpe. (altro…)

Scoprire Picasso con la lingua dei segni

Il Museo Nazionale Picasso di Parigi ha riaperto le porte dopo anni di lavori di ristrutturazione. (altro…)

Sentire per crescere

Ci sono problemi di udito, che diventano problemi esistenziali, isolando spesso chi ne soffre. Chi fa fatica a sentire, fa fatica a parlare, e individuare questi problemi all’inizio, significa spesso riuscire a risolverli.

Le provvidenze economiche per il 2015

In corrispondenza con l’uscita della Circolare INPS, che ha ridefinito anche per quest’anno le provvidenze economiche riguardanti varie categorie di persone con disabilità, (altro…)

La prima serie web realizzata nella lingua dei segni

Mirame cuando te hablo (“Guardami quando ti parlo”) è il nome della prima serie web spagnola interamente realizzata nella lingua dei segni. (altro…)

In arrivo in Francia una legge taglia-decibel per auricolari e concerti

Una persona su dieci che ascolta la musica a tutto volume con gli auricolari per più di un’ora al giorno rischia, nell’arco di cinque anni, la perdita permanente dell’udito, (altro…)

La disabilità “invisibile” di Amalia

Un soggetto intrigante e poco frequentato (l’ipoacusia), sviluppato con toni di verità e una partecipazione emotiva che rivela una sorprendente, simpatetica contiguità col tema trattato, attraverso un’apprezzabile modulazione dei diversi registri verbali». (altro…)

Le musiche di Beethoven? Elettrocardiogrammi musicali

La musica di Ludwig van Beethoven gli veniva dal cuore. Letteralmente. (altro…)

Perchè la lingua dei segni rischia di creare isolamento

Si va diffondendo sempre più il linguaggio dei segni, destinato alla comunicazione fra e con i non udenti. (altro…)

Il film Italo sarà fruibile dai sordi e dai ciechi

Roma – Una volontà esplicita della regista, Alessia Scarso, e della Notorious Pictures, casa di distribuzione del lungometraggio. (altro…)

Torna su ↑

Torna su