Disabilità sensoriali

San Marino, prima volta alle Olimpiadi per sordi

Un’altra storica prima volta per lo sport sammarinese. Dopo l’emozionante esordio alle Paralimpiadi di Londra 2012 con Christian Bernardi, in queste ore la bandiera biancazzurra sventola anche ai Deaflympics, i Giochi Estivi per atleti sordi, la cui 22ª edizione si è aperta a Sofia nella serata di venerdì 26 luglio con la cerimonia inaugurale all’Arena Armeec, per concludersi poi domenica 4 agosto

A questa grande manifestazione (nata nel lontano 1924 a Parigi grazie al francese Rubens-Alcais e al belga Dresse, dunque solo l’Olimpiade è più vecchia) partecipano circa 3200 atleti, in rappresentanza di 90 nazioni, nelle diciannove discipline in programma (atletica, badminton, bowling, ciclismo su strada, mountain-bike, judo, karate, orienteering, tiro, nuoto, tennistavolo, taekwondo, tennis, wrestling, basket, beach volley, calcio, pallamano e pallavolo). E tra i protagonisti nella capitale bulgara, per la prima volta in assoluto, ci sono anche due portacolori del Titano: si tratta di Gian Luca Conti, impegnato nel bowling, e di Cristina Morri, che si cimenta nella prova a cronometro individuale di ciclismo. Entrambi fanno parte dell’Associazione Sportiva e Culturale Sordi Sammarinesi, recentemente affiliatasi al Comitato Paralimpico Sammarinese.

Del resto anche la Federazione Sport Sordi Italia, che conta 105 società che praticano 44 discipline, fa parte del Comitato Italiano Paralimpico (riconosciuta nel 2006 dal presidente Luca Pancalli, nel suo progetto di realizzare una casa comune dello sport per atleti con una disabilità) anche se svolge attività autonoma. Infatti, fin dalla nascita dei primi organismi. nazionali e internazionali, vi è sempre stata distinzione nell’organizzazione delle attività sportive svolte da sordi rispetto a quelle di atleti con altri tipi di disabilità. Ecco perché per il momento ‘lo sport silenzioso’ non è presente alla Paralimpiade (anche se forse a Rio 2016 ci potrebbero essere delle competizioni) e i Deaflympics si svolgono abitualmente l’anno successivo ai Giochi Paralimpici.

Il primo dei sammarinesi a scendere in gara a Sofia è il 33enne Gian Luca Conti (3 luglio 1980), subito in pedana sabato 27 nella prima giornata nella prova individuale di bowling che vede iscritti 109 atleti, mentre Cristina Morri (5 ottobre 1971) salirà in sella lunedì 29 luglio dalle 10 nella cronometro individuale di ciclismo (10 concorrenti).

 

Fonte: sordionline.com

(c.p.)

  • lunedì, 29 Luglio 2013