La Salute a Torino

Il cammino storico del profilo cittadino

Il cammino storico del profilo cittadino

Alcune informazioni sul percorso di costruzione/redazione del Profilo di salute della Città

Come realizzare un percorso complesso all’interno di una realtà metropolitana e composita al suo interno? Con la sintetica descrizione che segue, si forniranno informazioni su: percorso, metodo, strumenti e tempi.

Cos’è il Profilo di salute

Le “Linee Guida per la Costruzione dei Profili e Piani di Salute (PePS)” assunte con Deliberazione della Giunta Regionale del 5.11.2008, N.3-9978, lo definiscono come: “Descrizione qualitativa e quantitativa delle prospettive positive di salute, ma anche dei fattori negativi di criticità e/o di danno, finalizzata a funzioni di informazione, e comunicazione partecipata in vista di una iniziale selezione di priorità”.

La scelta della Città

All’interno del più ampio processo del Piano Regolatore Sociale, la Città, aderente al network “Città Sane – O.M.S.”. ha scelto di attivare il percorso per la costruzione del Profilo di Salute, nella sua articolazione cittadina e circoscrizionale, quale lettura del contesto di salute e benessere attuale e atteso del territorio, al servizio della programmazione sociale e socio sanitaria.

Il percorso operativo

Il percorso operativo, basato sulla condivisione di una proposta metodologica presentata alle Circoscrizioni a giugno 2008 a cura del Gruppo di supporto e accompagnamento tecnico, appositamente costituito all’interno della Divisione Servizi sociali e rapporti con le A.S.L, è stato avviato concretamente nel 2009. Lo stesso gruppo di accompagnamento tecnico ha elaborato e fornito a fine anno 2008, un primo set di dati ed indicatori ( racchiusi in un C.D.) per avviare il percorso di costruzione dei profili nelle Circoscrizioni. Queste informazioni, aggregate secondo un’architettura logica che ne facilita la consultazione, sono tuttora disponibili sul sito del Polo Cittadino della Salute.
I tempi di costruzione/redazione del profilo sono stati diversi da una circoscrizione all’altra e la restituzione complessiva all’Ufficio di Piano della Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le A.S.L., è avvenuta oltre un anno dopo l’avvio del percorso.
Con il Seminario cittadino tenutosi 19 maggio 2010, sono stati presentati agli enti e alle organizzazioni cittadine attive in ambito sociale e socio-sanitario i dieci Profili circiscrizionali e si è aperta la fase di consultazione locale. Nel mese di dicembre 2010 i Profili di Salute validati e i contributi tematici offerti dalle Divisioni centrali del Comune di Torino, saranno disponibili aggregate in un C.D. organizzato come ipertesto. Le tematiche che guideranno la lettura dei profili, sono riconducibili alle cinque aree tematiche emerse dalla lettura dei dieci Profili e confermate in occasione del Seminario cittadino sopra richiamato.
Contestualmente si aprirà il percorso per la costruzione del Piano di Zona, secondo le Linee Guida emanate con la D.G.R. 28-12295 del 5.10.2009.

La composizione del Gruppo centrale di supporto e accompagnamento tecnico

Il supporto tecnico del gruppo di accompagnamento centrale è continuato in corso d’opera con incontri locali e messa a disposizione di dati.
Il Gruppo di accompagnamento tecnico è stato costituito da: Esperti del DoRS (Centro di Documentazione Regionale per la Promozione della Salute) e del Servizio di Epidemiologia dell’ASL TO3 Referenti PePs per Ciascuna ASL.
Dirigenti e funzionari della Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le ASL, che con l’Ufficio di Piano hanno garantito le attività operative e di coordinamento.
Il supporto tecnico del gruppo di accompagnamento centrale è continuato in corso d’opera con incontri locali e messa a disposizione di dati.

A cura di Antonietta Gaeta

 

Il Profilo di Salute della Città


  • giovedì, 28 Novembre 2013

Novità su Profilo di Salute 2011/2013

Attenzione all’abuso di Intelligenza Artificiale: il monito di Stephen Hawking

19 Aprile 2018

Le preoccupazioni di Hawking sull’Intelligenza Artificiale. Cosa accadrebbe se un giorno l’Intelligenza Artificiale (AI) rimpiazzasse l’essere umano e lo costringesse Leggi di più…