La Salute a Torino

In ricordo dei defunti del Coronavirus

Giovedì 2 luglio alle ore 18,30 si terrà il primo rito laico in ricordo dei defunti del Coronavirus, presso l’ospedale Mauriziano di Torino (ingresso corso Re Umberto 115, nel giardino all’angolo tra corso Rosselli e corso Re Umberto).

Saranno presenti i familiari dei deceduti causa Covid (196 al Mauriziano dal 12 marzo al 18 maggio 2020) per onorare i propri morti assieme ai sanitari che li hanno assistiti.

I momenti di difficoltà, di dolore e di forzato isolamento che hanno caratterizzato il periodo di grave emergenza Coronavirus hanno fatto nascere l’idea di un rito laico per condividere le narrazioni dei familiari e dei sanitari sull’emergenza umanitaria e sanitaria.

L’azione rituale terminerà piantando, tutti insieme, nel giardino dell’ospedale Mauriziano, un ulivo, simbolo di speranza e di rinascita. Gli esseri umani solitamente non abbandonano i propri morti. E’ accaduto però, al tempo del Covid-19, che fossimo stati costretti a farlo. E’ a questa mancanza che il rito vuole porre rimedio.

Il gruppo salutearte dell’ospedale Mauriziano di Torino (referente aziendale Pino Fiumanò) ha lavorato con le Direzioni aziendali (Direttore Maurizio Dall’Acqua) ed il servizio di psicologia (Antonella Laezza) e con la partecipazione dell’antropologo Marco Aime a questa significativa azione di umanizzazione delle relazioni e dei luoghi di cura secondo la metodologia di teatro sociale e di comunità. Un rito laico perché sia di tutti, un evento collettivo di raccoglimento e di riflessione per dare ancora un ultimo saluto a coloro che ci hanno lasciato e per rimettere al centro il prendersi cura delle persone, delle famiglie e della comunità.

fonte: ufficio stampa ASL Torino

  • mercoledì, 1 Luglio 2020