La Salute a Torino

Oncoematologia pedriatica al Regina Margherita

Ieri è stata inaugurata la nuova degenza di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino con 16 camere singole, spazi dedicati all’attività ludica (sala giochi e spazio adolescenti), all’attività educativa (nido e scuola di ogni ordine e grado) ed ai genitori.

Ed è stata una festa per gli ospiti e gli operatori convenuti ad ascoltare gli interventi che raccontavano , nell’Aula Magna, come quella inaugurazione fosse così importante.

Importante perchè è un esempio virtuoso di collaborazione tra Pubblico e Privato , infatti la Compagnia di San Paolo ha finanziato l’opera, fortemente voluta dall’Adisco Piemonte e la sua Presidente Maria Teresa Lavazza e dagli operatori dello stesso reparto.

Importante perchè il progetto, finanziato a marzo 2019, è già pronto ed usabile il 5 novembre dello stesso anno.

Importante perchè il Regina Margherita si conferma eccellenza nazionale.

I ringraziamenti profusi sono stati molti perchè gli “attori” sono stati molti e molti gli interventi.

Due quelli un po’ particolari e da sottolineare anche se per motivi molto differenti:

  • quello della Vicepresidente del Consiglio Comunale di Torino, Viviana Ferrero, che ha focalizzato come l’esperienza del dolore coinvolge profondamente tutta la famiglia del bambino malato e come un ambiente colorato e funzionale possa dare un conforto sia emotivo che fisico a chi vi soggiorna;
  • quello del Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che ha sottolineato come la politica amministra sempre i “soldi degli altri”, ma se non ci fossero imprenditori piemontesi, come la famiglia Lavazza , non ci sarebbe quella ricchezza finanziaria donata per un bene superiore e sociale. 

Il reparto di Degenza di Oncoematologia pediatrica è ubicato al quinto piano dell’ospedale Infantile Regina Margherita e conta una superficie di circa 900 mq. Collocandolo al medesimo piano dei vicini reparti di “Day Hospital” e di “Centro Trapianti Cellule Staminali” si è voluto creare un percorso diagnostico-terapeutico sinergico ed omogeneo per il paziente, attraverso una continuità sia estetica che funzionale tra i tre reparti.

Pensando che potesse essere gradito tanto ai più piccoli quanto agli adolescenti, è stato scelto l’ambiente naturale come tema per l’allestimento grafico. Traendo ispirazione dalla natura, eccellente maestra di armonia, gli ambienti sono stati caratterizzati da illustrazioni di piccoli insetti, grandi farfalle e personaggi umani che si muovono insieme agli elementi naturali formando un tutt’uno. La costruzione di questa narrazione accompagna lungo l’intero corridoio i bambini e le loro famiglie, immergendoli in una natura onirica che si completa con frasi di personaggi noti che celebrano la natura e la sua bellezza. Il confronto, il conforto e la scoperta sono i temi grazie ai quali i giovani pazienti riescono a relazionarsi l’un l’altro creando una rete di comune empatia.

L’inaugurazione del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Regina Margherita è un risultato concreto che ha richiesto importanti investimenti pari a circa 1 milione e 500 mila euro, di cui 1 milione erogato da Adisco – Sezione Piemonte e 500mila euro da Compagnia di San Paolo. I lavori sono durati complessivamente solo cinque mesi e mezzo.

Al “taglio del nastro” erano presenti: Alberto Cirio (Presidente della Regione Piemonte), Luigi Genesio Icardi (Assessore alla Sanità, Livelli essenziali di assistenza, Edilizia sanitaria Regione Piemonte), Stefano Geuna (Rettore Università degli Studi di Torino), Viviana Ferrero (Vice Presidente Consiglio Comunale di Torino), Andrea Tronzano (Assessore Bilancio, Finanze, Patrimonio Regione Piemonte), Maria Teresa Lavazza (Presidente dell’Associazione Adisco – Sezione Piemonte – Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale), Alberto Anfossi (Segretario Generale Compagnia di San Paolo) Silvio Falco (Direttore Generale della Città della Salute di Torino) e Franca Fagioli (Direttore Dipartimento di Pediatria e Specialità Pediatriche della Città della Salute).

  • mercoledì, 6 Novembre 2019