La Salute a Torino

IL BUDGET DI SALUTE : seminario

Giovedì 26 settembre 2019, dalle ore 8:30 alle ore 17:00 ci sarà il seminario :”IL BUDGET DI SALUTE , PER SOSTENERE PROGETTI PERSONALIZZATI E SUPERARE GLI EVENTUALI STECCATI”.

Tutti tocchiamo con mano la situazione di criticità del nostro welfare, ma non si può non considerarlo come fondamento del nostro vivere sociale, un sistema che dobbiamo certamente difendere anche per poterlo meglio adeguare ai mutamenti sociali e culturali intervenuti e ai nuovi bisogni delle persone. Interventi resi ancor più urgenti dalla crescita delle diseguaglianze anche sul terreno della salute, che si sono venute a creare. Specie in questo nostro tempo, in cui siamo chiamati a confrontarci con i grandi temi della cronicità e della non autosufficienza, condizione vissuta da un numero sempre più crescente di persone.

Il sistema sanitario è continuamente investito da processi di riorganizzazione; le Case della Salute sono, ad esempio, una proposta organizzativa adottata per garantire maggior “vicinanza ai territori”, continuità assistenziale, la gestione delle patologie croniche ed il completamento dei principali percorsi diagnostici che non necessitano di ricorso all’ospedale. La proposta, se non ridotta ad una semplice azione organizzativa della sanità, può essere una leva importante per attivare energie e risorse nuove investendo sul patrimonio della comunità, patrimonio fatto di valori, esperienze e relazioni, aggregazioni e forme di coesione e valorizzazione del capitale
sociale. In relazione a questi processi, ma anche alle sperimentazioni di cui noi stessi siamo coattuatori, il budget di salute può essere uno strumento organizzativo-gestionale per la realizzazione di progetti di vita personalizzati, in grado di garantire l’esigibilità del diritto alla salute nella sua globalità attraverso l’attivazione di interventi sociali, sanitari, educativi e inclusivi integrati.

Il budget di salute può non essere semplicemente mettere insieme le risorse economiche disponibili, ma può essere costituito dall’insieme delle risorse economiche, professionali e umane, gli asset strutturali, il capitale sociale e relazionale della comunità locale, necessari a promuovere contesti relazionali, familiari e sociali idonei a favorire una migliore inclusione sociale della persona. Il budget di salute può trovare due percorsi connessi di applicazione: quello dell’alleanza tra i diversi soggetti che nell’ambito di piani condivisi contribuiscono alla salute di singole persone e quello più ampio che richiama tutte le Istituzioni e la comunità a unire le forze per affrontare globalmente e in modo sostenibile un disegno di salute di comunità. In questo ultimo caso sono indispensabili due condizioni, la prima è quella di disporre di profili di comunità dove si coniugano analisi dei bisogni e delle risorse presenti e attivabili e la seconda un diverso paradigma che metta al primo posto la salute della comunità e dia alle diverse opportunità Istituzionali e non un ruolo di risorsa e strumento per la comunità stessa. Come realtà associativa, siamo interessati a sperimentare, anche attraverso questo strumento, il passaggio dal vecchio sistema di finanziamento dei contenitori al finanziamento dei progetti personalizzati, a un diverso governo delle scelte operative dei diversi soggetti sociali e Istituzionali (primi fra tutti quelli sociali e sanitari) per tutelare la salute delle persone e per promuovere il loro diritto di cittadinanza.
Il seminario intende offrire uno spazio di confronto e di scambio di esperienze sui temi sopra riportati. 

E’ necessario iscriversi.

Scarica il programma

Luogo: REGIONE PIEMONTE – Sala multimediale, piano terreno, Corso Regina Margherita, 174, Torino

Il seminario è organizzato da “La Bottega del possibile”

  • lunedì, 9 Settembre 2019