La Salute a Torino

Un nuovo portale online

Comunicare nel modo più diretto e completo possibile un tema delicato come quello del tumore al seno e della malattia, dai centri specialistici più vicini ai consigli su come affrontare la vita quotidiana durante la cura, dai progressi scientifici ai programmi di prevenzione.

E’ questo l’intento del nuovo portale www.europadonna.it, lanciato dalla Microsoft House di Milano da Europa Donna Italia, il movimento per i diritti delle donne con tumore al seno.

E’ la risposta a un’esigenza sempre più forte, considerando che in Italia a una donna su otto, nel corso della propria vita, viene diagnosticato un tumore al seno. Cinquantadue mila donne che ogni anno si trovano improvvisamente gettate nella confusione, nella paura e in un turbinio di domande le cui risposte si cercano, spesso, proprio sul web.

Una bussola affidabile nella giungla di internet

Il punto di forza di www.europadonna.it rispetto ad altri siti già esistenti è quello di porsi come punto di riferimento unico e attendibile nel mare magnum di informazioni che internet offre a chi ha appena scoperto di avere un tumore al seno e vuole chiarire alcuni dubbi sul web. “In Italia esistono oggi sei siti di associazioni dedicate al carcinoma mammario – ha spiegato Stefania Migliuolo, del coordinamento comunità scientifica di Europa Donna Italia -. Ma ognuno di questi è focalizzato sulla singola associazione. Noi vogliamo andare oltre”.

Un assistente digitale sempre a disposizione

A rafforzare i contenuti rendendoli di facile comprensione e fruibilità ci pensano gli strumenti all’avanguardia basati su tecnologia Microsoft, che fanno del portale un vero e proprio hub al servizio dei cittadini.

Primo fra tutti l’assistente digitale, ovvero un chatbot basato sulla piattaforma di cloud computing e sulle soluzioni di Intelligenza Artificiale di Microsoft, sviluppato da Softjam, che fornisce risposte alle domande più frequenti delle pazienti e dei loro familiari, in qualsiasi orario. All’assistente digitale si affiancano medici ed esperti per rispondere a domande più complesse.

Si sa che l’unione fa la forza, e per questo su Europadonna.it c’è anche una sezione dedicata alle testimonianze, in cui le pazienti possono raccontarsi e condividere esperienze.

Uno strumento di geolocalizzazione costantemente aggiornato che raggruppa tutti i centri di senologia multidisciplinari e le associazioni sul territorio (diviso per regione) permette inoltre alle donne di selezionare le strutture qualificate più vicine e contattarle.

Il portale prevede poi una guida sugli aspetti clinici del percorso terapeutico e su quelli pratici della vita quotidiana durante il percorso terapeutico, dall’alimentazione all’attività fisica, passando per il lavoro, il sostegno psicologico, la sessualità, gli effetti collaterali e le ultime novità nel campo della ricerca. Alla guida si affiancano pillole video sui molteplici aspetti della malattia, realizzate con la supervisione del Comitato tecnico-scientifico di Europa Donna Italia e il diretto contributo di alcuni tra i più autorevoli esperti italiani e internazionali.

fonte: lastampa.it di Ilaria Liberatore

  • martedì, 8 Gennaio 2019