La Salute a Torino

Gli alimenti da non tenere in frigo

Alcuni cibi che tradizionalmente teniamo in frigorifero tendono a perdere qualità. Ecco i più comuni. La conservazione dei cibi passa anche da una conoscenza delle loro caratteristiche. Alcuni degli alimenti più comuni invece non sono trattati adeguatamente, e finiscono per perdere i loro aromi, le loro proprietà, in alcuni casi a guastarsi. E’ il caso di molti cibi che teniamo comunemente in frigorifero, e ai quali freddo e umidità recano più danno che beneficio: eccone alcuni tra i più classici.

Pomodori
L’ortaggio emblematico della nostra cucina non va conservato in frigo, perché il freddo interrompe il suo processo di maturazione, che è quello che lo rende saporito. In pratica tenendo i pomodori in frigo insidiamo il loro sapore. Inoltre, se ne altera la consistenza perché il freddo penetra nelle membrane esterne di molti frutti e ortaggifrutta e verdura nel frigo, che diventano così più farinosi. Quando acquistate pomodori freschi, teneteli in una ciotola sulla tavola come una fruttiera, daranno colore e si manterranno più saporiti.

 

Caffè
In molti pensano che conservare il caffè macinato nel frigorifero lo mantenga fresco più a lungo. In verità lo stiamo solo inumidendo e togliendone l’aroma, e, anche peggio, il caffè rischia di assorbire gli odori degli altri alimenti. Meglio conservarlo in un luogo asciutto e possibilmente al buio.

 

Aglio e cipolla
L’aglio in frigo si ammorbidisce e diventa gommoso, spesso addirittura germoglia. I bulbi vanno tenuti all’asciutto se vogliamo che si conservino a lungo e soprattutto che non perdano l’aroma che li rende tanto amati. Anche la cipolla si inumidisce e si ammorbidisce: se la teniamo in frigo acceleriamo il processo di ammuffimento.

 


Basilico e prezzemolo
Le erbe aromatiche fresche come il basilico o il prezzemolo stanno molto meglio in un vasetto con l’acqua (come dei fiori recisi) piuttosto che nel frigorifero, dove appassiscono velocemente e assorbono cattivi odori. Meglio conservarle in uno dei modi che vi abbiamo suggerito qui.

 

 

Banane
Non succede nulla di che, ma anneriscono facilmente se sono già mature quando le mettete in frigorifero, mentre non maturano mai se le mettete al freddo da acerbe.

 

Miele
Non c’è ragione per conservare il miele in frigo, nessuna. Se ben chiuso ermeticamente in un barattolo di vetro il miele dura anche cent’anni senza perdere proprietà e aroma. Al contrario, il freddo lo cristallizza cambiandone la consistenza e alterandolo inutilmente.
Redazione: Polo cittadino della Salute

 

 

  • mercoledì, 16 Dicembre 2015