La Salute a Torino

Al via la Settimana mondiale per l’allattamento materno

Anche quest’anno si celebra, dall’1 al 7 ottobre, la Settimana mondiale per l’allattamento materno (Sam), che fin dalla sua prima edizione, nel 1993, si propone di unire gli sforzi di governi ed enti per sostenere e incoraggiare l’allattamento al seno. Al centro della prossima edizione ci saranno il lavoro e l’allattamento: il tema, “Mettiamoci al lavoro”, riprende la campagna “Luoghi di lavoro amici dell’allattamento”, lanciata dalla Sam 1993,allattamento al seno che richiamava un intervento a sostegno delle donne affinché potessero conciliare allattamento e lavoro. L’obiettivo della Sam 2015 è rafforzare e sostenere le donne per contemperare adeguatamente le esigenze di lavoro – che sia retribuito, autonomo, stagionale, a contratto e non retribuito, svolto in casa per la famiglia – con quelle della famiglia.

Gli obiettivi che si propone l’edizione 2015 sono:

1) Attivare un sostegno multidimensionale in vari settori affinché tutte le donne possano lavorare e allattare in modo sicuro e adeguato;

2) Promuovere azioni affinché i datori di lavoro sostengano e facilitino attivamente le mamme lavoratrici a continuare ad allattare;

3) Diffondere informazioni sui più recenti diritti internazionali riguardo alla tutela della maternità e aumentare la consapevolezza della necessità di rafforzare e implementare la relativa legislazione nazionale;

4) Rafforzare, facilitare e diffondere quelle pratiche che aiutano nell’allattamento le donne che lavorano senza copertura assistenziale e previdenziale;

5) Collaborare con gruppi specifici come sindacati, organizzazioni per i diritti dei lavoratori, agenzie per i diritti umani, gruppi di donne e di giovani, per tutelare il diritto delle donne di allattare sul luogo di lavoro.

La Sam è promossa dalla World Alliance for Breastfeeding Action, un’alleanza di individui, reti e organizzazioni che promuovono e sostengono l’allattamento al seno, basata sulla Dichiarazione degli Innocenti e la Strategia Globale per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini dell’OMS e dell’UNICEF.

 

Fonte: Disuguaglianze di salute online

Redazione: Polo cittadino della Salute

  • giovedì, 24 Settembre 2015