La Salute a Torino

Frutta e verdura per pulizie green e antispreco

Lo sapevate che con la mela si tolgono i cattivi odori, e con la patata si sgrassano i vetri? 5 consigli per pulire casa con gli scarti vegetali. Abbiamo visto come per pulire gli ambienti domestici non siano esclusivamente necessari i detergenti sintetici: a volte bastano ingredienti semplicissimi come l’aceto e il bicarbonato per avere una casa splendente. Ebbene, con l’aiuto di Cortilia, il primo mercato agricolo online, vogliamo darvi ulteriori indicazioni per le pulizie in chiave green, che associano la detersione ecologica e la lotta allo spreco alimentare. Cortilia ci regala infatti 5 aneddoti, 5 consigli su come riciclare bucce e avanzi di frutta e verdura per far risplendere gli ambienti domestici. Eccoli.

Patata al posto del sapone. La patata è un eccellente sgrassatore. Si può utilizzare sui capi di abbigliamento, strofinandola sulle macchie, oppure sui vetri per togliere macchie e aloni da finestre, specchi, superfici riflettenti. Come funziona? Si strofina semplicemente il tubero sbucciato (o la parte di buccia in cui è rimasta la polpa) e poi si ripassa la superficie con un panno morbido.

Buccia di banana per lucidare. Strofinare la parte interna della buccia di banana sulle calzature da lucidare le renderà brillanti e le preserverà da usura e agenti atmosferici. Le scarpe splenderanno grazie agli olii naturali e il potassio che la buccia contiene, e basterà ripassarle con un panno morbido per ripulirle da eventuali residui.

Mela assorbi-odori. Se l’odore che rimane in casa dopo aver preparato una frittura non se ne va, provate a sfruttare il potere assorbente della mela. E’ una piccola magia: prima di cominciare a friggere, mettete nell’olio una fetta di mela, togliendola quando comincia a dorarsi. Il suo aroma attenuerà l’odore del fritto. Per lo stesso scopo, potete utilizzare del sedano o del limone.

Limone per lavare le pentole. Spremete il succo di un limone dentro la pentola annerita, aggiungete acqua e sale grosso: dopo un’ora tornerà a splendere. Il limone e la sua scorsa hanno un grande potere sgrassante e tolgono i cattivi odori, sono quindi perfetti per togliere quella antiestetica e sgradevola patina nera che col tempo si forma sul fondo delle pentole. Inoltre, il limone è efficace nel togliere le macchie di calcare da rubinetti e lavandini, e per togliere l’odore di uovo che spesso rimane su piatti e stoviglie in generale.

Scorza di agrumi per deodorare. La scorza delle arance e dei mandarini è un efficacissimo deodorante per ambienti. Anziché spruzzare prodotti basterà far seccare le bucce su un calorifero (o 5 minuti in forno se lo accendete per cucinare) e metterle in una ciotola mescolandola con fondi di caffè. Otterrete un eccellente assorbi odori.

 

Fonte: La Stampa on line

Redazione: Polo cittadino della Salute

  • martedì, 24 Marzo 2015