La Salute a Torino

La Relazione sullo Stato dell’Ambiente in Piemonte. Il nuovo portale

Il portale, ideato da Regione Piemonte e Arpa Piemonte, disegna lo stato dell’ambiente in Piemonte attraverso dati, tabelle, grafici, commenti, mappe, scenari e politiche. Il sito racconta il cambiamento del nostro territorio negli ultimi 10 anni seguendo l’evoluzione delle numerose informazioni ambientali raccolte, analizzate ed elaborate nel corso del tempo. Descrive inoltre quali sono le prospettive future, gli aspetti positivi e negativi dell’ecosistema piemontese, che cosa è stato fatto e cosa occorre ancora fare per tutelare e migliorare l’ambiente in cui viviamo.

E’ possibile scegliere il proprio percorso navigando linearmente attraverso le tre grandi tematiche aria, acqua e territorio e poi scendere ai livelli successivi per un ulteriore approfondimento. In alternativa potrà partire da uno dei 150 indicatori presi in esame e navigare liberamente tra uno e l’altro seguendo i propri interessi.Logo ARPA Piemonte

“La conoscenza dello stato di qualità dell’ambiente è sempre più percepita dalla collettività come un’esigenza prioritaria. Prova di questa crescente sensibilità è rappresentata dall’inclusione di un’apposita sezione, chiamata «Informazioni ambientali», tra i nuovi obblighi previsti dall’ordinamento nazionale in termini di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni. Un vero e proprio diritto di cittadinanza a cui la Relazione sullo Stato dell’Ambiente 2014 vuole dare una risposta concreta grazie a nuovi e ambiziosi obiettivi. – sottolinea l’Assessore Regionale all’Ambiente Alberto Valmaggia – Il documento, elaborato congiuntamente dagli uffici regionali e da quelli di ARPA Piemonte, si prefigge di costituire, nell’ambito della galassia dei soggetti che forniscono informazioni ambientali, una fonte diretta attendibile sullo stato di salute dell’ambiente, ponendosi quale strumento che istituzionalmente rende conoscibile il proprio operato finalizzato ad indagare e a governarne l’ambiente.

Quest’anno si è voluto investire sul livello di accessibilità della Relazione grazie alla creazione del nuovo portale web gestito congiuntamente dalla Regione Piemonte e da ARPA. In particolare, abbiamo puntato sulla capacità di trasmettere i contenuti scientifici utilizzando linguaggi e strumenti di divulgazione diretti ed efficaci, in grado di non cadere nella superficialità e nella approssimazione. La sfida è quella di utilizzare al meglio i nuovi media, creando non più un documento statico, bensì un vero portale nel quale si offre una visione complessiva di tutti i dati e di tutte le informazioni oltre a un grado di dettaglio più approfondito. Si sono volute mettere in atto tutte le premesse per un modo innovativo di atteggiarsi delle Amministrazioni, più attento alle esigenze della comunità di riferimento e maggiormente responsabile nell’utilizzo delle risorse pubbliche e nello svolgimento delle funzioni ad esse attribuite”.

“Presentiamo oggi un portale che descrive lo stato dell’ambiente in Piemonte attraverso tre tematiche – aria, acqua, territorio e un inquadramento climatico – tre infografiche, 150 indicatori, 200 grafici dinamici, 80 mappe interattive basandosi su uno storico di 15 anni di dati. – evidenzia Angelo Robotto, direttore generale di Arpa Piemonte  – Il portale, con i dati e tutte le informazioni consultabili in maniera facile e intuitiva, è la fotografia dello stato del Piemonte a dicembre 2013, per la maggior parte dei dati, e per il primo semestre 2014 dove già disponibili. Avere la fotografia dell’ambiente in un preciso momento può forse sembrare superfluo proprio per il cambiamento continuo delle condizioni determinate da fattori sia antropici che naturali. Invece è importante per conoscere, per sapere, per intraprendere dall’esperienza tutte le misure di prevenzione che servono per migliorare l’ambiente in cui viviamo. Perché la prevenzione è il primo passo della protezione ambientale.

Arpa Piemonte infatti, attraverso le attività di monitoraggio e controllo, opera sull’ambiente con il preciso scopo di prevenire situazioni di compromissione del territorio con la consapevolezza che dietro ogni intervento deve esserci la conoscenza puntuale, tempestiva, ma anche storica delle componenti ambientali. Grazie alla specializzazione sempre crescente sia da un punto di vista laboratoristico, che per i controlli sul territorio, che per le reti di monitoraggio Arpa riesce ad espletare le proprie mansioni con impegno crescente ed efficacia maggiore anche a fronte dell’ attuale contingenza economica sfavorevole”.

 

Per saperne di più…

 

Fonte: ARPA Piemonte on line

Redazione: Polo cittadino della Salute

  • venerdì, 31 Ottobre 2014