La Salute a Torino

Giornata Mondiale del Gioco 2014

Come ogni anno, nell’ultimo fine settimana di maggio, si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Gioco. L’esperienza del gioco è certamente un privilegio dei più piccoli, che ne sono gli artefici e i protagonisti: attraverso il divertimento scoprono e sperimentano se stessi e il mondo. Nel gioco, inoltre, trovano fondamento riti e rappresentazioni del folklore e della tradizione che accompagnano la storia e la cultura dei popoli.
Iter con i suoi Centri di Cultura per il Gioco è protagonista delle iniziative della Giornata Mondiale del Gioco che quest’anno propone, per le vie e le piazze restituite al gioco e al piacere di stare insieme, due giorni ricchi di eventi e di attività ludiche che si inseriscono nel ricco programma della Festa dello Sport.

 

Oggi, venerdì 30 maggio, nelle piazze Carignano e Carlo Alberto e in via Cesare Battisti le classi di 15 scuole provenienti da tutte le province del Piemonte si misureranno con i 150 giochi di ieri per domani, il progetto realizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte. Premiazione della 10ª edizione dell’iniziativa S. Bernardo per la Scuola “Acqua Aria Ambiente”.

 

Domenica 1 giugno, le piazze Carignano e Carlo Alberto, saranno nuovamente il palcoscenico in cui si saranno allestiti lo Spazio ludopiccoli e gli InSEDIAmenti ludici insieme ai giochi della tradizione, da tavolo e di percorso, di abilità e di destrezza, cui sarà possibile sfidarsi con gli scacchi giganti all’insegna del piacere di stare insieme.

L’iniziativa lanciata con successo nel 2003 dall’Associazione Internazionale Ludoteche (ITLA – International Toy Library Association) promuove il diritto al gioco, (come sostiene la Carta dei Diritti delle Bambine e dei Bambini) per i piccoli, per gli adulti e i nonni. Tutti i cittadini attraverso il gioco possono recuperare e riscoprire tempi e spazi di qualità spesso dimenticati nella vita di tutti i giorni.

In Italia il progetto – raccolto dal Centro Internazionale di Documentazione Ludoteche di Firenze e dall’Associazione Nazionale delle Città in Gioco (GioNa) di cui Torino è tra i soci fondatori – si propone di favorire in tutte le città iniziative, feste di piazza, occasioni ludiche, condividendo la Bandiera del gioco (realizzata da un progetto dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado Nosengo di Arzano – NA) e l’Inno del gioco (composto dai ragazzi dell’istituto Umberto I di Macerata).

 

L’evento è organizzato in collaborazione con: Cemea, Coordinamento Ludico, Educazione Progetto, Giochimpara, Scacchistica Torinese, Stranaidea, Terzo Tempo e il sostegno di: Compagnia di San Paolo; Acqua San Bernardo; Auchan; Centrale del Latte di Torino; Explan Relazioni esterne.

Il programma completo dell’evento è consultabile sul sito web della Città all’indirizzo www.comune. torino.it/iter e per informazioni: Centri di Cultura per il Gioco 011 4439400, centrigioco@ comune.torino.it

 

Fonte: TorinoClick
Redazione: Polo cittadino della Salute

  • venerdì, 30 Maggio 2014