La Salute a Torino

Tornano i nonni civici davanti a elementari e medie

I “nonni civici” da lunedì, 2 dicembre, torneranno regolarmente davanti a 32 scuole torinesi. Lì, ogni giorno, dalle 8 alle 9, e dalle 16 alle 17, garantiranno la sicurezza di bambini e genitori, controllando l’accesso e il deflusso agli istituti scolastici, facilitando l’attraversamento agli incroci e invitando gli automobilisti a rallentare la velocità. Un servizio molto apprezzato un po’ da tutti: dirigenti scolastici, bambini, mamme e papà e dagli stessi nonni felici di poter essere considerati ancora indispensabili, il cui avvio era stato frenato da alcuni cambiamenti nella normativa nazionale. “Sono lieta di poter comunicare la ripresa del servizio per questo anno scolastico – spiega l’assessore ai Tempi e Orari della Città, Ilda Curti – Sin da ora stiamo ripensando alle forme per estendere e valorizzare un impegno civico tanto importante per le scuole e per le famiglie”. Il progetto “Nonno Civico”, partito in via sperimentale nell’anno scolastico 2003/2004 in otto scuole elementari e medie della città è realizzato in collaborazione con le associazioni Auser e Anteas attive da anni nel volontariato della terza età. Con loro la Città stipula una convenzione che disciplina, tra l’altro: oggetto, finalità, durata, tipologia delle attività, ruolo dei volontari, modalità di coordinamento, riconoscimenti derivanti dall’appartenenza al progetto, funzioni e obbligazioni dei contraenti, verifiche, modalità di rimborso degli oneri ammissibili. “Il progetto non si limita ad essere un semplice “servizio” offerto alla scuola. La presenza dei “nonni” in diversi momenti della giornata è un elemento di quella progettazione complessiva volta a restituire ai bambini la possibilità di raggiungere la scuola in autonomia e di vivere e scoprire il loro quartiere in sicurezza”, sottolinea ancora l’assessore Curti. Il nonno civico controlla peraltro l’area attorno alla scuola, e ha la possibilità di segnalare, in caso di necessità, eventuali problemi alla Polizia Municipale, con la quale il progetto è svolto in stretta collaborazione. Alla fine dell’anno scolastico il Servizio Tempi e Orari svolge un monitoraggio attraverso la somministrazione di questionari alle direzioni didattiche. L’iniziativa si affianca ad altri progetti, come il Senior Civico e Giovani x Torino, volti a promuovere il volontariato civico quale opportunità per

 

Fonte:  TorinoClick

Redazione: Polo cittadino della Salute

  • lunedì, 2 Dicembre 2013